regione

Lombardia, approvata legge per sostenere i lombardi nel mondo e istituita Giornata ad hoc

di Redazione web
Previsto uno stanziamento di 255mila euro per ciascun anno del triennio 2024-26. La Giornata verrà celebrata ogni 1° giugno

Sostenere e valorizzare le comunità dei lombardi nel mondo “quali componenti essenziali della società lombarda”: è questa la finalità della legge approvata ieri 14 maggio in Consiglio regionale (61 voti a favore, 3 astenuti, nessuno contrario).

Il provvedimento 

Il provvedimento riconosce l’importanza della mobilità internazionale dei lombardi per la comunità regionale, favorisce lo sviluppo della professionalità e l’inserimento nei mercati del lavoro, sostiene gli interventi finalizzati alla circolazione dei talenti, promuovendo anche il loro rientro in regione, e valorizza cultura e identità lombarde.

Un fenomeno che “negli ultimi anni è cambiato ed è cresciuto moltissimo coinvolgendo sempre di più soggetti giovani, con una elevata preparazione professionale, che scelgono di stabilirsi prevalentemente in Paesi europei. Il tema deve quindi essere affrontato con strumenti nuovi e adeguati ai tempi - spiegano -, rispettando nello stesso tempo un dovere statutario della Regione”.

Alcuni numeri 

Si stima che siano quasi 600 mila i lombardi nel mondo, la quasi totalità - 587 mila dei quali - sono iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero. E’ stato previsto uno stanziamento di 255mila euro per ciascun anno del triennio 2024-26.

Alla legge fanno riferimento i cittadini residenti in Lombardia attualmente all’estero per motivi di lavoro e di studio e i cittadini nati in Lombardia e con una residenza per almeno cinque anni in regione prima dell’espatrio e della residenza all’estero. Sono compresi i familiari.

La Consulta ad hoc

Punto di riferimento per l’attuazione delle iniziative sarà la Consulta regionale per i lombardi nel mondo, organismo composto da rappresentanti regionali, di enti e istituzioni quali Anci, Unioncamere, Università, associazioni, enti del Terzo settore e dal decano del Corpo consolare di Milano e della Lombardia.

Tra i soggetti attuatori potranno rientrare enti pubblici e privati, associazioni, fondazioni e reti rappresentative delle comunità di lombardi.

La Giornata

 Viene infine istituita la Giornata dei lombardi nel mondo, che verrà celebrata ogni 1° giugno, data che ricorda San Giovanni Battista Scalabrini, vescovo missionario originario di Fino Mornasco (Como), dove nacque l’8 luglio 1839, e scomparso a Piacenza il 1° giugno 1905.

Nell’occasione verranno assegnati riconoscimenti di “Voce lombarda nel mondo” a cinque persone che si sono particolarmente distinte in ambito economico, sociale, ambientale culturale e sportivo dando lustro alla Lombardia nel mondo. 

Suggerimenti