lo stanziamento regionale

Trasporto pubblico locale: a Brescia in arrivo 60 milioni di euro

di Giuseppe Spatola
La Regione Lombardia ha stanziato per il 2024 650 milioni di euro per garantire i servizi di trasporto

 La Regione Lombardia stanzia 650 milioni di euro per garantire i servizi di trasporto pubblico locale. È quanto prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore ai Trasporti e Mobilità sostenibile, Franco Lucente. Nello specifico, all’Agenzia TPL di Brescia sono destinati 59 milioni 699 mila 483,99 euro.

L’assessore Lucente

«È un segnale tangibile - ha spiegato Lucente - dell'impegno di Regione Lombardia nei confronti di un settore nevralgico come il trasporto pubblico. La Giunta, infatti, ha deciso di anticipare le risorse per tutto il 2024, comprese quelle statali, in attesa della definizione della quota delle risorse dedicate al Tpl derivanti dal Fondo Nazionale Trasporti. Le Agenzie potranno così continuare a garantire un servizio essenziale per la mobilità e l'economia dell'intero territorio regionale. Inoltre, pensiamo sempre alla sostenibilità economica degli affidamenti e a garantire l'equilibrio economico delle aziende del sistema». Nello specifico, dei 649.528.482 euro complessivi assegnati per il 2024, 218.289.451 euro derivano da risorse regionali e 431.239.031 euro da risorse statali. Ifondi, tutti anticipati da Regione Lombardia, vengono erogati alle agenzie con cadenza mensile. «Nel 2024 - ha concluso l'assessore Lucente - le risorse aumentano di ben 25 milioni rispetto all'anno precedente, grazie al maggior introito derivante dal Fondo Nazionale Trasporti. Per il TPL di Brescia, l’incremento è di 2.296.134,00. Risorse fondamentali per fornire un servizio adeguato alle esigenze dei viaggiatori». Intanto i contratti delle aziende del trasporto pubblico locale su gomma potranno essere prorogati fino alla fine del 2026. Lo ha stabilito la legge approvata ieri a maggioranza dal Consiglio regionale, con l'astensione dei gruppi di minoranza (47 favorevoli e 23 astenuti). Con la modifica approvata le agenzie TPL potranno prorogare le attuale concessioni perle linee di trasporto urbano e interurbano. 

Suggerimenti