l'infinito caso

Sirmione, dopo 30 anni finalmente c'è l'ok allo svincolo della Rovizza: il progetto s'ha da fare

di Silvia Avigo
Cantieri entro l’estate per l’ultimo tassello mancante della tangenziale a sud del Garda avviato nel 1994

Trent’anni possono bastare, e finalmente si può dire che sono bastati, per porre fine al calvario dello svincolo della Rovizza, ultimo tratto della tangenziale del basso Garda avviata nel 1994 e mai completata con questo «pezzo» mancante per connettere Sirmione con Peschiera e Pozzolengo.

L'ok al progetto del Broletto sullo svincolo della Rovizza

C'è l’ok al progetto realizzato dalla Provincia di Brescia, che è passato dopo le ultime modifiche richieste dalla Soprintendenza per tutelare anche la rete di strade poderali dell’importante contesto agricolo nella zona del Lugana Doc: i lavori per lo svincolo di Rovizza potranno partire entro l’estate grazie alla definitiva soluzione progettuale concordata tra la Provincia di Brescia e la Soprintendenza.

Il traguardo del Broletto

«Sono molto felice che quest’opera attesa da tempo possa, grazie alla collaborazione dei sindaci di Peschiera, Pozzolengo e Sirmione, vedere finalmente la luce - ha dichiarato Paolo Fontana, consigliere provinciale con delega ai Lavori pubblici e alle strade -. La Provincia ha presentato una nuova soluzione progettuale che tenesse conto delle richieste della Sovrintendenza: pur riducendo il diametro della rotatoria e stringendo la sezione stradale, il progetto mantiene le caratteristiche necessarie per migliorare la sicurezza dell’intersezione. Non da ultimo - aggiunge Fontana - la riduzione dell’area interessata dall’opera rende l’intervento anche maggiormente compatibile con il contesto agricolo e paesaggistico: con minor impatto ambientale e un consumo di suolo più contenuto si può infatti preservare la bellezza della zona di produzione del Lugana».

La questione si era sbloccata, a livello burocratico e finanziario, due anni fa, quando la Regione aveva stanziato i fondi per 2 milioni e 400 mila euro, delegando la progettazione alla Provincia di Brescia. Missione compiuta, per il sollievo di molti.

La gioia dei tre sindaci

Questa la dichiarazione congiunta dei sindaci Paolo Bellini di Pozzolengo, Luisa Lavelli di Sirmione e Orietta Gaiulli di Peschiera. «Finalmente in dirittura d’arrivo un’opera sofferta e particolarmente attesa dalle nostre comunità, per la sicurezza dei nostri cittadini e per la fruibilità dei nostri territori. Il confronto fra i Comuni in collaborazione con la Provincia e la condivisione finale con la Sovrintendenza da il via libera a questo intervento atteso da 30 anni e fondamentale per i tre Comuni coinvolti».

Suggerimenti