IL RICONOSCIMENTO

Gardone Riviera, Toscolano e Sirmione: sul Garda tre «Bandiere blu»

Sono il lido Azzurro, la spiaggia del Casinò e il lido delle Grotte. Il riconoscimento è assegnato dalla Fee alle località di mare e di lago che si distinguono per la qualità dell’ambiente e dei servizi
A Maderno una delle poche in sabbia sul Garda
A Maderno una delle poche in sabbia sul Garda
A Maderno una delle poche in sabbia sul Garda
A Maderno una delle poche in sabbia sul Garda

Il lido Azzurro di Toscolano Maderno; la spiaggia del Casinò di Gardone Riviera; il lido delle Grotte di Sirmione. Sono tre le spiagge bresciane, con i relativi Comuni, che hanno ottenuto anche quest'anno la Bandiera Blu 2024, la conferma cioè del riconoscimento assegnato dalla Fee (Foundation for environmental education) alle località di mare e di lago rivierasche e agli approdi turistici che si distinguono per la qualità dell’ambiente e dei servizi offerti a residenti e visitatori.

L'annuncio è stato dato questa mattina, 14 maggio,   alla presenza dei sindaci, nel corso della cerimonia di premiazione che si è svolta a Roma nella sede del CNR, per la trentottesima edizione. È intervenuto il ministro per la Protezione Civile e le Politiche del mare Nello Musumeci.

Premiati 236 Comuni e 485 spiagge

Sono 236 le località rivierasche e 81 gli approdi turistici potranno fregiarsi, in questa trentottesima edizione, del riconoscimento Bandiera Blu 2024. Si tratta di 236 Comuni italiani, per complessive 485 spiagge, che corrispondono a circa l’11,5% delle spiagge premiate a livello mondiale. Nel corso della manifestazione sono state premiate quelle località le cui acque di balneazione sono risultate eccellenti negli ultimi 4 anni, come stabilito dai risultati delle analisi che, nel corso degli ultimi quattro anni, le ARPA (Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente) hanno effettuato nell’ambito del Programma Nazionale di monitoraggio, condotto dal Ministero della Salute.

Analizzando i risultati ottenuti in questa edizione, si nota un trend di crescita delle località Bandiera Blu rispetto al precedente anno. Sono 236 i Comuni che hanno ottenuto il riconoscimento, 10 in più rispetto ai 226 dello scorso anno: 14 sono i nuovi ingressi, 4 i Comuni non confermati. Le Bandiere Blu sui laghi sono 23.

I criteri

Ecco, infine, i criteri ai quali è rigorosamente obbligatorio attenersi per l'assegnazione della Bandiera Blu:

  • assoluta validità delle acque di balneazione secondo regole più restrittive di quelle previste dalla normativa nazionale sulla balneazione (solo quelle classificate come “eccellenti” negli ultimi quattro anni); •
  • regolari campionamenti delle acque effettuati nel corso della stagione estiva Tali criteri sono imperativi e solo se rispettati si può accedere alle successive valutazioni;
  • efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria allacciata almeno all’80% su tutto il territorio comunale; 
  • raccolta differenziata, corretta gestione dei rifiuti pericolosi;
  • vaste aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato, aree verdi; 
  • spiagge dotate di tutti i servizi e di personale addetto al salvamento, accessibilità per tutti (abbattimento delle barriere architettoniche); 
  • ampio spazio dedicato ai corsi d’educazione ambientale, rivolti in particolare alle scuole ed ai giovani, ai turisti e residenti;
  • diffusione dell’informazione su Bandiera Blu, pubblicazione dei dati sulle acque di balneazione; 
  • strutture alberghiere, servizi d’utilità pubblica sanitaria, informazioni turistiche, segnaletica aggiornata;
  • certificazione ambientale e/o delle procedure delle attività istituzionali e delle strutture turistiche presenti sul territorio comunale; 
  • presenza d’attività di pesca ben inserita nel contesto della località marina o lacustre

Suggerimenti