in provincia

Giornata mondiale per la disabilità: il lago di Garda è sempre più accessibile

di Luciano Scarpetta
Dopo il lago Maggiore arriva la certificazione della “Bandiera Lilla Approved” anche sugli scali del Benaco insieme alla formazione continua di tutto il personale di terra e di bordo in tema di accoglienza
Disabile
Disabile
Disabile
Disabile

Oggi 3 dicembre, in occasione della Giornata mondiale per la disabilità, la Gestione Governativa Navigazione Laghi comunica l’impegno ad estendere dopo il lago Maggiore, la certificazione della “Bandiera Lilla Approved” anche sugli scali del lago di Garda insieme alla formazione continua di tutto il personale di terra e di bordo in tema di accoglienza.

Un lago di Garda senza barriere

“La mobilità senza barriere a bordo delle nostre motonavi e sui pontili è per la nostra azienda un tema dirimente e sul quale stiamo lavorando con il massimo impegno - afferma Alessandro Acquafredda direttore business unit operations - In questi mesi abbiamo continuato a lavorare attraverso l’osservatorio interno all’azienda su come rendere ancora più accessibile l’accesso agli imbarchi e alle motonavi e dunque il trasporto dei passeggeri disabili e a mobilità ridotta”.

Ad oggi la maggioranza delle navi della flotta della Navigazione Laghi risulta facilmente accessibile. L’imbarco a bordo è sempre assistito dal personale e viene effettuato mediante l’utilizzo di una passerella, di larghezza minima di cm 80 con superficie antisdrucciolo e a pendenza variabile in funzione del livello idrometrico del lago. Le navi più recenti sono ampiamente fruibili e dotate di adeguati servizi accessori (toilette, ascensori); per quelle più datate sono in corso approfondimenti per l’implementazione di accorgimenti e soluzioni utili a garantire una migliore esperienza di viaggio per il passeggero in carrozzina.

Suggerimenti