sulla rotta per scampia

Il presidente Mattarella incontra i cliclisti bresciani della pace: «Complimenti per la splendida iniziativa»

di Flavio Marcolini
Il sodalizio pacifista promuove in tutto il mondo la piantumazione dei semi di seconda generazione del Kaki sopravvissuto al bombardamento atomico di Nagasaki
L'incontro tra il presidente Mattarella e i paciclisti bresciani
L'incontro tra il presidente Mattarella e i paciclisti bresciani
Mattarella incontra i paciclisti bresciani

“Se avessi qualche decennio in meno vi accompagnerei per un tratto” sono alcune delle parole di adesione rivolte oggi dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,  agli undici ciclisti bresciani che sono andati a trovarlo nella sua residenza estiva di Castel Porziano per vedere come sta il kaki che il 2 ottobre scorso - Giornata internazionale Onu per la nonviolenza - vi aveva piantato Giulia Bonomelli, consigliere comunale di Castegnato, la quale ha guidato la delegazione insieme a Francesco Foletti, presidente del Kaki Tree Project, il sodalizio pacifista che promuove in tutto il mondo la piantumazione dei semi di seconda generazione della pianticella sopravvissuta al bombardamento atomico di Nagasaki.

I ciclisti della pace

 

Durante l'incontro è stata ricordata anche la visita a sorpresa del presidente Mattarella al cimitero di Castegnato, nel 2020, quando fu profanata  la lapide installata in ricordo delle vittime del Covid.

 

Leggi anche
Undici ciclisti in bici da Roma a Scampia in nome della pace

 

Da lì i paciclisti pedaleranno fino a Scampia, dove giungeranno mercoledì 9 agosto. Il Presidente li ha salutati dicendo che  il kaki stilizzato regalatogli dai pacifisti bresciani  lo deporrà sulla sua scrivania.

Suggerimenti