Questa pagina viene erogata tramite sistemi di Google. Utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
domenica, 17 febbraio 2019
Rolfi si schiera in difesa di Risatti | Garda

Rolfi si schiera in difesa di Risatti

L’assessore regionale Fabio Rolfi sulla nuova ciclabile di Limone

Sulle critiche con richiesta di dimissioni rivolte dal Movimento 5 Stelle trentino al sindaco di Limone Franceschino Risatti, sulla presunta «pericolosità» della nuova pista ciclopedonale a sbalzo sul lago, scende in pista anche l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, che difende il primo cittadino. «A chi attacca il sindaco Risatti, rispondo che invece ne servirebbero molti altri di amministratori così coraggiosi e lungimiranti, capaci di pensare e realizzare progetti altamente innovativi come la pista ciclabile dei sogni di Limone, un’opera in grado di valorizzare realmente il territorio. Il tracciato a sbalzo di Limone - ha proseguito Rolfi - ha dovuto fare i conti con tutte le attenzioni del caso legate alla sicurezza e non può essere criticato in maniera così gratuita e superficiale. Aggiungo una considerazione: ritengo che gli amministratori, di qualsiasi estrazione politica siano, debbano impegnarsi per completare l’anello ciclabile del Garda, prendendo esempio proprio da Limone, per attrarre un turismo sportivo e sempre più attento alla sostenibilità». «Dal canto mio - ha concluso l’assessore - non posso che rivolgere apprezzamenti per il lavoro svolto dall’amministrazione di Limone che, da parte di Regione Lombardia, avrà tutto il sostegno possibile, per questo e per altri investimenti futuri». •