Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 18 luglio 2018

Gli alpini della Pedrocca
spengono 50 candeline

La sfilata degli alpini alla Pedrocca di Cazzago (BATCH)

Grande festa alpina alla Pedrocca di Cazzago. In un paese imbandierato da centinaia di drappi tricolori, le penne nere capitanate dal capogruppo Mauro Poli hanno onorato come si deve il cinquantesimo anniversario di fondazione del sodalizio, attualmente composto da 40 iscritti e numerosi simpatizzanti.

Tante le sezioni alpini provenienti da tutta la provincia che hanno sfilato lungo le vie del paese franciacortino, rinnovando ancora una volta la compattezza e la testimonianza alpina.

La giornata è stata scandita da un puntuale protocollo che ha preso avvio alle ore 9 con l’ammassamento dei partecipanti alla sfilata alla Cascina Bonassi in località Bertola, seguito alle ore 8,45 del corteo, alzabandiera e onore ai caduti. Il corteo dopo aver sfilato per le vie del paese è approdato nella parrocchiale dove alla ore 10 è stata celebrata la messa. Il pranzo alpino in un ristorante locale è stato preludio alla conclusione della ricorrenza, che si è chiusa alle 17 con l’ammainabandiera.

Il variegato programma delle manifestazioni aveva preso avvio venerdì 22 settembre con la messa al cimitero per le penne nere andate avanti e col concerto del coro «Alte Cime» nella chiesa parrocchiale, seguito sabato in teatro dalla serata di «ricordi» con la proiezioni di filmati e di immagini sulle origini del gruppo alpino.F.SCO.