Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 15 agosto 2018

Pace e dialogo
Con il cinema
alla scoperta
delle religioni

«Fedi in gioco» attraverso il cinema e il dialogo tra le religioni. L’appuntamento è per stasera, alle 20.30, con la proiezione di «Slor» di Charlotte Schioler e «Mariam» di Faiza Ambah. Seguiranno poi le serate del 5 e del 10 ottobre.

«Anche quest’anno - spiegano gli organizzatori - l’Acec nazionale ha stretto una partnership con il gestival trentino Religion Today, primo festival internazionale di cinema delle religioni che promuove la pace e il dialogo tra persone, popoli, fedi e culture». Da qui è nata «Fedi in gioco», mini rassegna incentrata sul dialogo tra le religioni attraverso il cinema, promossa in collaborazione con Ancci, realizzata in 10 circoli del cinema e 20 diverse sale, tra le quali anche Agnosine.

L’INIZIATIVA prevede la proiezione di tre film e un cortometraggio, e lo svolgimento di una tavola rotonda sul tema della manifestazione. Il tutto avverrà nella sala Giovanni Paolo II, e vedrà le proiezioni introdotte da don Roberto Ferranti e commentate da Nicola Bianco Speroni. Il 5 ottobre sarà proiettato «My Australia» di Ami Drozd, il 10 toccherà ad «Agnus Dei» di Anne Fontaine. La prima serata è a offerta libera, le due successive con ingresso a 5 euro.M.PAS.