CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

18.05.2017

Collio in lacrime per l’addio
alla staffetta Ninì Gerardini

Angela Gerardini: aveva 94 anni
Angela Gerardini: aveva 94 anni

La comunità di Collio ha dato il commosso addio ad Angela Gerardini (Esache), Ninì la partigiana, ultima staffetta vivente in alta valle, brevetto numero 031859 firmato dal generale Raffaele Cadorna e Sandro Pertini, moglie di Sirio Tabladini combattente a Montecassino con gli alleati.

Lucidissima, a 94 anni, della guerra partigiana sui suoi monti non dimenticava niente a cominciare dalla furia nazifascista, la tortura e l’impiccagione del siciliano Gaetano Castiglione, dopo la battaglia in Scalvine con altri morti di Collio, e un russo. Nata, prima di 11 fratelli, la vigilia di Natale del 1922, scherzava sempre dicendo di essere stata il Gesù Bambino per il papà Pietro e la mamma Stefania, su alla cascina «Pès» di Memmo in mezzo alla neve.

RICORDAVA le nozze nel ’48, il 15 aprile, compleanno della mamma. Il suo Sirio la portò nella loro cascina «Monèda» sui prati verso la Pezzeda : tenevano fino a 70 mucche.

Ha avuto cinque figli, sei nipoti, bisnonna di quattro. Vedova nel 2000, era scesa definitivamente in paese dopo due anni, col figlio Ugo. Sempre pronta al sorriso e gentile, tutti le volevano bene. Aveva avuto problemi di cuore, prima di Natale. Si era ripresa. Domenica l’altra un nuovo collasso e il ricovero: ha resistito una settimana poi si è spenta serenamente. Sempre sorridente e gentile, mai una parola fuori posto, era amata e ammirata: e subito è stata lunghissima la fila per due giorni a salutarla nella chiesetta parrocchiale. A testimonianza di un affetto che andava oltre le generazioni.E.BER.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1