«Italia carismatica» in percorsi illuminati

Andrea Riccardi: l’autore
Andrea Riccardi: l’autore

Vi scorrono accanto. A volte lo sfiorano, altre ancora lo attraversano. C’è il grande fiume delle istituzioni del cattolicesimo italiano, con una robusta foce ad estuario che approvvigiona da millenni la Chiesa di Roma e le sue forti ramificazioni sul territorio, baluardi sociali capaci di reggere le anime anche nelle tenebre delle grandi guerre. Ma c’è anche un rigoglioso sistema di torrenti, «un mondo di personalità o d’iniziative, ma anche di luoghi, percorsi, santuari che hanno un loro carisma». Così, nella prefazione, l’autore Andrea Riccardi definisce i soggetti de «Italia carismatica», edito da Morcelliana. Professore ordinario di Storia contemporanea e noto studioso della Chiesa cattolica moderna e contemporanea, già ministro per la Cooperazione internazionale e l'Integrazione nel Governo Monti, è fondatore della Comunità di Sant’Egidio, movimento laicale nato in Italia nel 1968 e diffuso, oggi, in settanta Paesi nel mondo. Il carisma che Riccardi analizza è uno spaccato pulsante della storia del cristianesimo. Al suo interno, persone che hanno interiorizzato, ideato, aderito e condiviso religiosità, con devozione, impegno e entusiasmo. Vi trovano spazio personalità che ne hanno definito nuovi profili, come Chiara Lubich, coraggiosa e capace di ridisegnare la donna, apponendola al centro di una metamorfosi sociale e di ruolo nell’ambito della Chiesa cattolica. Fraternità universale e unità fra i popoli sono stati il motore del suo impegno, sfociato nella fondazione del Movimento dei focolari. C’è Giorgio La Pira, il «sindaco santo» come fu definito, che fu propulsore di un impegno politico dall’incorruttibile valore sociale. E, ancora, ecco i religiosi don Oreste Benzi, don Lorenzo Milani, don Zeno Saltini, autori di rivoluzioni profonde riconosciute dalla devozione che attraversa, intatta, il tempo che scorre. Riccardi segue i percorsi di donne e uomini illuminati ed impegnati, magnetici ed innovativi. Ma anche rivendica la santità dei luoghi, dei santuari, delle reliquie e dei miracoli, capaci di rinnovare ogni giorno un fervore tanto popolare, quanto profondo. E lo fa guardando fissa la Chiesa, sospesa tra l’interesse e il timore per questi canali vibranti di nuova fede.•. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fiorenza Bonetti