IMPRESE INNOVATIVE

CdIn, marketing
digitale premia
anche in pandemia

Francesco Di Norcia
Francesco Di Norcia

CDiN, acronimo per "Content & Data Innovation", azienda di marketing digitale con sedi a Bergamo e Milano, ha visto crescere il proprio giro d’affari del 26% nel 2020, anno della pandemia da Cpovid 19. Lo si legge in una nota in cui il fondatore Francesco Di Norcia sottolinea che «CDiN ha dimostrato la propria resilienza anche durante il periodo trascorso e quello che stiamo vivendo». «A fronte di una contrazione globale degli investimenti - ha spiegato - la digital transformation ha in realtà spostato molto rapidamente i budget verso la pubblicità digitale».  Due sedi lombarde, un forte presidio locale bresciano e un giro d’affari che anche nel 2020 è aumentato di oltre il 26%.  La digitalizzazione e la trasformazione dei modelli di business è un percorso avviato per le aziende che l’evoluzione dei comportamenti dei consumatori, accelerata dall’emergenza Covid-19, ha reso più urgente. “Il momento che stiamo vivendo può diventare una grande opportunità per l’innovazione del sistema economico bresciano in cui operiamo - prosegue Di Norcia - nelle quali le aziende sono in relativo ritardo nel percorso di digitalizzazione. Per questo motivo, ci aspettiamo un salto nella crescita del mercato e CDiN ha la struttura e l’offerta giusta per catturarlo e supportare anche le aziende del territorio alla trasformazione”, L’approccio data-driven parte dall’analisi ed elaborazione puntuale dei dati per comprendere mercato, logiche di acquisto e creare contenuti distribuiti per affinità: “CDiN è una realtà che ha saputo crearsi uno spazio importante nella corsa alla trasformazione digitale delle imprese e che ha la possibilità di diventare un polo aggregante in una industry che sta rapidamente evolvendo, come quella bresciana” conclude Di Norcia.