«Ma è Nadia da applausi: fa cose miracolose»

Nadia Fanchini
Nadia Fanchini
Nadia Fanchini
Nadia Fanchini

È contenta ma non completamente: Elena Fanchini archivia il quarto posto con il sorriso ma con il rammarico di non avere rischiato più del lecito: «Sono scesa senza voler correre rischi per via della nevicata. Avessi messo un po' più di cattiveria sarei certamente salita sul podio. Con condizioni meteo simili ho sempre fatto fatica, questa volta invece non ho avvertito problemi particolari. Anche nella prova del primo giorno mi sono trovata a mio agio nonostante la poca visibilità. Ha ragione mia sorella Nadia quando afferma che anche quando c’è questa situazione meteo non devo impressionarmi. Sono ai piedi della zona medaglia ma rispetto al finale della stagione scorsa quando prendevo almeno un secondo da Sofia Goggia posso ritenermi soddisfatta. Nella prossima gara cercherò magari di metterci un pochino di rabbia agonistica in più. L’obiettivo? Entrare ancora tra le prime dieci. Ma un applauso va a Nadia, che è tornata in gara: nessuno si aspettava di vederla, e tutto quello che fa ha del miracoloso». SUA SORELLA Nadia ha chiuso nelle retrovie con poco meno di quattro secondi di distacco: «Sono contenta per Elena: è stata davvero brava. Per quel che concerne la mia gara posso archiviarla senza dannarmi l’anima. Per certificare il ritorno a buoni livelli cedo dovrò attendere un paio di mesi scarsi. Poi se ne avrò cercherò di premere sull’acceleratore». • A.MASS. © RIPRODUZIONE RISERVATA