An Brescia a tutta velocità verso la missione europea

La concentrazione dei giocatori dell’An Brescia: oggi alle 16 le calottine biancazzurre torneranno in vasca per la quarta giornata dei gironi eliminatori della Champions League 2021/2022Alessandro Bovo e l’An Brescia vanno a caccia del terzo successo stagionale in Champions contro la Dinamo Tbilisi
La concentrazione dei giocatori dell’An Brescia: oggi alle 16 le calottine biancazzurre torneranno in vasca per la quarta giornata dei gironi eliminatori della Champions League 2021/2022Alessandro Bovo e l’An Brescia vanno a caccia del terzo successo stagionale in Champions contro la Dinamo Tbilisi
La concentrazione dei giocatori dell’An Brescia: oggi alle 16 le calottine biancazzurre torneranno in vasca per la quarta giornata dei gironi eliminatori della Champions League 2021/2022Alessandro Bovo e l’An Brescia vanno a caccia del terzo successo stagionale in Champions contro la Dinamo Tbilisi
La concentrazione dei giocatori dell’An Brescia: oggi alle 16 le calottine biancazzurre torneranno in vasca per la quarta giornata dei gironi eliminatori della Champions League 2021/2022Alessandro Bovo e l’An Brescia vanno a caccia del terzo successo stagionale in Champions contro la Dinamo Tbilisi

Terza trasferta in sette giorni per l’An Brescia, che riapre questa sera alle 19 il sipario europeo con vista su Tbilisi, in Georgia. Uno scontro testacoda fra la prima in classifica (se pur in coabitazione con l’Olympiacos Pireus) e l’ultima squadra della graduatoria, ancora a zero. Dopo Anzio e Salerno in campionato, il trittico dell’An si chiude quindi con una sfida da vincere assolutamente per mantenere la provvisoria vetta della classifica, che al termine di questa giornata potrebbe essere anche solitaria, considerati i due scontri diretti in programma fra Olympiacos e Barceloneta in Grecia e fra Ferencvaros e Novi Beograd in Ungheria. Ma se rimanere primi ha un’importanza decisamente psicologica, i tre punti in terra georgiana sono obbligatori per costruire la qualificazione alla Final Eight di Belgrado a giugno. Una sfida-trappola, considerato che nei mesi scorsi, alcuni impegni di campionato considerati abbordabili sono stati affrontati con una certa leggerezza. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Fabrizio Vertua