Brescia, adesso prenditi il «Rigamonti»: il volo per la Serie A parte da qui

Esultanza di gruppo dopo il successo ottenuto a Mompiano il 6 novembre sul Pordenone: domani col Pisa il Brescia punta allo stesso risultato FOTOLIVE
Esultanza di gruppo dopo il successo ottenuto a Mompiano il 6 novembre sul Pordenone: domani col Pisa il Brescia punta allo stesso risultato FOTOLIVE
Esultanza di gruppo dopo il successo ottenuto a Mompiano il 6 novembre sul Pordenone: domani col Pisa il Brescia punta allo stesso risultato FOTOLIVE
Esultanza di gruppo dopo il successo ottenuto a Mompiano il 6 novembre sul Pordenone: domani col Pisa il Brescia punta allo stesso risultato FOTOLIVE

Non è mai stato bello, e chissà come sarà in futuro. Non è accogliente e nemmeno comodo, ma quante ne ha viste! E quanti campioni, non soltanto da avversari. Di qua, dalla parte giusta per i fedeli alla V bianca, Baggio Guardiola Pirlo Hagi Altobelli e compagnia vincente; di là anche fenomeni come Diegoarmandomaradona, omaggiato a un anno dalla morte dai ragazzi della Primavera dell’argentino Aragolaza con uno striscione esposto al campo di allenamento di Torbole Casaglia. La storia del pallone che, correndo e palleggiando su piedi nobili, è passata dal Rigamonti, lo stadio di Mompiano e dei bresciani. Terreno che il Brescia deve conquistare per davvero adesso, mettendo le basi per costruire il castello di quel sogno chiamato Serie A. Non che il Brescia debba sentirsi ospite a casa sua, quest’anno. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Gian Paolo Laffranchi

Suggerimenti