CALCIO

Brescia comanda. E sogna l’allungo con gli scontri clou

Massimo Bertagnoli e Mehdi Leris esultano: il Brescia è in testa FOTOLIVERodrigo Palacio, 39 anni, giocatore-simbolo del Brescia capolista
Massimo Bertagnoli e Mehdi Leris esultano: il Brescia è in testa FOTOLIVERodrigo Palacio, 39 anni, giocatore-simbolo del Brescia capolista
Massimo Bertagnoli e Mehdi Leris esultano: il Brescia è in testa FOTOLIVERodrigo Palacio, 39 anni, giocatore-simbolo del Brescia capolista
Massimo Bertagnoli e Mehdi Leris esultano: il Brescia è in testa FOTOLIVERodrigo Palacio, 39 anni, giocatore-simbolo del Brescia capolista

Non è un allungo decisivo, ma qualcosa significa. Al termine del 13° turno il Brescia capolista a quota 27 ha 2 punti di vantaggio sulla seconda, il Pisa (25), e 3 sulla terza, il Lecce (24). Alla vigilia ne aveva uno e 2. La vittoria di Vicenza, insieme agli altri risultati, ha permesso di dilatare, sia pur di poco, il margine sulla zona play-off. Per dare a questo mini-allungo i contorni della fuga vera e propria il calendario propone uno dietro l’altro 3 scontri-clou in 8 giorni. Classifica alla mano il confronto diretto è il primo, sabato alle 16.15 al Rigamonti, contro il Pisa. Mercoledì 1 dicembre c’è la trasferta al Tardini di Parma contro Buffon e compagnia. E domenica 5 si torna a Mompiano contro il Monza di Stroppa, da centrocampista di vaglia protagonista in maglia biancazzurra della promozione del ’99-2000 con Nedo Sonetti in panchina. Parma e Monza, in questo momento, non sono ai piani altissimi. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Vincenzo Corbetta

Suggerimenti