Un test da 10 contro i «baby» con super Bajic

Riad Bajic, 27 anni: 3 gol in campionato, 4 nel test con la Primavera
Riad Bajic, 27 anni: 3 gol in campionato, 4 nel test con la Primavera
Riad Bajic, 27 anni: 3 gol in campionato, 4 nel test con la Primavera
Riad Bajic, 27 anni: 3 gol in campionato, 4 nel test con la Primavera

Pioggia di gol nel test del Brescia ieri pomeriggio a Torbole Casaglia. Ben 10 quelli segnati dalla squadra di Filippo Inzaghi nella sfida a ranghi misti con la Primavera di Gustavo Aragolaza. Il tecnico biancazzurro ha mischiato le carte cedendo alcuni componenti della prima squadra al gruppo della Primavera. Un’ora di gioco nella quale Inzaghi ha potuto valutare alcune situazioni, sperimentare soluzioni tattiche ma soprattutto verificare lo stato di forma di alcuni giocatori, specialmente di chi finora ha giocato meno. Sugli scudi Riad Bajic. L’attaccante è stato l’autentico mattatore con un poker di gol. In luce anche Nikolas Spalek. Sfruttando a dovere la chance di poter dimostrare di valere un posto in squadra, lo slovacco ha messo a segno due gol ma soprattutto ha disputato una partita di sostanza. Corsa, riconquista della palla, finalizzazione e alla fine i complimenti di Inzaghi. Buone indicazioni anche da Palacio. L’attaccante argentino ha dimostrato, una volta di più, la voglia di essere leader silenzioso di questo gruppo approcciandosi in maniera ottimale all’amichevole. Suo uno dei gol della ripresa. Importanti indicazioni sono arrivate anche dal punto di vista tattico e delle possibili scelte in ottica Perugia. Nell’undici di partenza, nel cuore della difesa, Inzaghi ha provato Mangraviti al fianco di Cistana posizionando Huard a sinistra e Bertagnoli a destra dello schieramento. In mediana Ndoj è stato testato, ai suoi fianchi Cavion (in gol) e Labojko. In attacco Inzaghi ha provato un tridente inedito composto da Baijc punta centrale, Moreo e Jagiello trequartisti. Nella Primavera da sottolineare la prestazione di Andreoli e Del Barba, autori di un gol a testa. Al test in famiglia non hanno preso parte Leris, Bisoli e Capoferri. I 3 hanno proseguito il lavoro personalizzato per tentare il recupero in vista della trasferta di sabato al Renato Curi. La preparazione del Brescia proseguirà stamattina. Domenica libera mentre da lunedì si inizierà a preparare Perugia, dove mancheranno Karacic e Chancellor: il primo è stato squalificato dal giudice sportivo per una giornata, il secondo non rientrerà in tempo dal Sudamerica. Martedì è atteso il ritorno di Mateju e Joronen. •. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabio Pettenò

Suggerimenti