Fanchini pronte
a lanciare la
rincorsa mondiale

Nadia Fanchini in azione: con la sorella Elena è pronta per un 2017 a tinte iridate con l’appuntamento mondiale di Saint Moritz
Nadia Fanchini in azione: con la sorella Elena è pronta per un 2017 a tinte iridate con l’appuntamento mondiale di Saint Moritz
Nadia Fanchini in azione: con la sorella Elena è pronta per un 2017 a tinte iridate con l’appuntamento mondiale di Saint Moritz
Nadia Fanchini in azione: con la sorella Elena è pronta per un 2017 a tinte iridate con l’appuntamento mondiale di Saint Moritz

Vacanze concluse per Nadia e Elena Fanchini: Nadia oggi si recherà a Tarvisio per preparare lo slalom gigante di Coppa del Mondo a Maribor in Slovenia, Elena invece raggiungerà Santa Caterina Valfurva per allenarsi in vista del suo rientro a Altenmarkt in Austria nel secondo fine settimana di gennaio.

Le azzurre di Montecampione insieme alla sorella Sabrina l’altra sera hanno tenuto a battesimo la nuova gestione degli impianti di risalita della località turistica della Media Vallecamonica, invasa dai loro tifosi che sono sempre attenti e vicini alle loro beniamine soprattutto nei momenti più dileticati. Tra gli intervenuti anche gli ex allenatori del terzetto di sciatrici che tanto ha dato alla causa dello sci alpino nazionale: Gianpietro Bendotti, Bortolo Belingheri, Simone Fedriga e Massimo Totis che insieme a papà Sandrino hanno avviato all’attività le campionesse emozionate e entusiaste per la grande partecipazione a questo atteso e importante appuntamento. E la nuova società Misa (Montecampione Impianti Ski Area) ha mosso i primi passi con il loro prezioso supporto.

NADIA REDUCE dalla sfortunata trasferta di Semmering in Austria questa mattina pianificherà lo slalom gigante di Maribor dove tredici anni fa ha conquistato il campionato del mondo juniores in supergigante. La gara tra le porte larghe in programma sabato avrà una valenza molto importante per il resto della stagione e soprattutto per l’eventuale convocazione per il Mondiale di Saint Moritz. Al momento Nadia è fuori perché oltre a Sofia Goggia, Marta Bassino e Manuela Moelgg già sul podio in questa stagione, al momento le sono davanti anche Francesca Marsaglia e Federica Brignone: «Per centrare la convocazione dovrò giocoforza ottenere un grosso risultato, magari un podio. Tre posti sono già assegnati e sarà molto difficile a questo punto riuscire a entrare, ma sicuramente mi impegnerò al massimo». Dopo Maribor ci sarà l’ultima chiamata di Plan de Corones il 24 gennaio, ma a quel punto i giochi potrebbero essere fatti: «Adesso devo solo pensare ad allenarmi bene a Tarvisio e fare una grande gara a Maribor. Voglio pensare positivo e guardare avanti con ottimismo». Per ottenere un risultato consono al suo valore Nadia dovrà sciare con la grinta messa in mostra nel primo gigante di Semmering dove al momento della squalifica era seconda soltanto a Mikaela Shiffrin.

ELENA invece questa mattina e nei prossimi giorni si allenerà a Santa Caterina Vafurva per preparare al meglio il suo rientro in Coppa fissato per il 14 gennaio a Altenmarkt. E sta pure lavorando per assorbire una botta al ginocchio sinistro che però non le sta al momento creando problemi: «Ormai so cosa devo fare quando mi capitano queste cose: a casa ho le apparecchiature necessarie e anche questa volta sono riuscita a recuperare alla grande senza problemi. Mi allenerò a Santa Caterina Valfurva dove dodici anni fa ho esordito in Coppa del Mondo ed ero salita sul secondo gradino del podio al Mondiale. Conservo un ricordo specialissimo di questa località e appena posso ci ritorno volentieri per allenarmi. Comincia proprio a casa Compagnoni la rincorsa per il pass iridato in superG dopo avere ottenuto quello in discesa».

Angiolino Massolini

Suggerimenti