ciclismo

Gran Premio Bresciaoggi: la festa è solo rimandata

di Angiolino Massolini
I talenti del pedale bresciano che si sono contraddistinti nel corso dell'ultima stagione scalpitano per il gala che li vedrà protagonisti nella concessionaria Renault Manelli. Il numero di contagi da Covid-19 e la situazione pandemica spingono però l'organizzazione verso la prudenza
L’ultima premizione del Gran Premio Bresciaoggi avvenuta nella concessionaria Renault Manelli il 15 dicembre 2019
L’ultima premizione del Gran Premio Bresciaoggi avvenuta nella concessionaria Renault Manelli il 15 dicembre 2019
L’ultima premizione del Gran Premio Bresciaoggi avvenuta nella concessionaria Renault Manelli il 15 dicembre 2019
L’ultima premizione del Gran Premio Bresciaoggi avvenuta nella concessionaria Renault Manelli il 15 dicembre 2019

Le premiazioni del Gp Bresciaoggi 2021, programmate per domenica 23 gennaio alla sede della concessionaria Renault Manelli in via Triumplina a Brescia, sono state temporaneamente rinviate a causa dell’attuale situazione dei contagi da Covid-19. Luciano Manelli aveva già predisposto il salone per accogliere le centinaia di persone invitate, ma purtroppo il giro d’onore del nostro giornale si svolgerà più avanti a pandemia conclusa, o quantomeno con numeri meno pesanti di quelli che stiamo ogni giorno raccontando per quel che concerne le infezioni. Un vero peccato, perché alcuni dirigenti bresciani si erano già messi a disposizione per controllare temperatura, green pass e quant’altro per osservare le disposizioni del protocollo. Soprattutto l’Aspiratori Otelli Alchem Carin Baiocchi nella persona di Laura Otelli aveva già dato la disponibilità, che sicuramente non verrà meno quando procederemo alla consegna dei premi realizzati da Sandro Maffezzoni e già pronti da qualche giorno.

Gabriele Raccagni (Feralpi Group Monteclarense) festeggia dopo una vittoria: è il leader della classifica juniores
Gabriele Raccagni (Feralpi Group Monteclarense) festeggia dopo una vittoria: è il leader della classifica juniores

La challenge del nostro giornale giunta all’edizione numero 17 avrebbe premiato domenica prossima i primi tre classificati delle categorie juniores, allievi, esordienti e giovanissimi della strada e i giovanissimi del fuoristrada, con l’aggiunta di alcuni team e atleti che si sono rivelati particolarmente bravi nel corso dell’ultima stagione. Tra gli juniores ricordiamo che ai primi due posti si sono piazzati Gabriele Raccagni e Sebastiano Minoia della Feralpi Group Monteclarense, approdati da qualche settimana all’Eolo Kometa. Il piemontese Mirko Bozzola (Aspiratori Otelli Alchem Carin Baiocchi) ha chiuso invece al terzo posto. Primo posto per Corey Myles Porcelli (Biringhello). Secondo posto per Michele Daffini (Rodengo Saiano) seguito da Daniele Bono (Ronco Maurigi Delio Gallina): questa è la classifica degli allievi al termine di una stagione ricca di contenuti tecnici.

 

Nella categoria esordienti del 1° anno clamorosa doppietta griffata Aspiratori Otelli Alchem Carin Baiocchi. Ai primi due posti si sono classificati divisi da 2 soli punti Alessandro Marzocchi e Matteo Mori, mentre sul terzo gradino del podio ha chiuso Giulio Franceschini (Ronco Maurigi Delio Gallina). Doppietta della Polisportiva Camignone con il campione italiano marco Loda e Kapil Martina tra gli esordienti del 2° anno, con il campione provinciale Sebastiano Tavelli (Feralpi Group Monteclarense) terzo classificato. Per quel che riguarda i giovanissimi della strada hanno concluso ai primi tre posti Angelo Berberi (Vallecamonica), Cristian Cacciamali (Rodengo Saiano), Ludovico Affini (Nuvolera), Anna Bonassi e Alessia Zanetti del Mazzano, Elisa Ricci (Uc Soprazocco). Nel fuoristrada invece hanno occupato le prime tre posizioni Samuele Santini (Monticelli Bike), Roberto Pinna (Carbon Hubo) e Pietro Salvatore Randazzo (Monticelli Bike). In campo femminile la «top 3» vede, in rigoroso ordine di posizione, Giulia Moreschi (Oxigen), Agnese Cremaschini e Lucrezia Inselvini, portacolori della Monticelli Bike. Con loro verranno premiati non appena sarà possibile anche alcuni gruppi sportivi, corridori ed ex corridori che hanno fatto e stanno facendo la storia del ciclismo bresciano.•. © RIPRODUZIONE RISERVATA