None

Il «Turina» verso il tutto esaurito

IL PUBBLICO. Staccati quasi 2000 biglietti: da Busto Arsizio in arrivo 5 pullman. E la Provincia premia i tifosi gardesani
Il sindaco Barbara Botti «Comunque andrà a finire è stata una grande annata» In tribuna anche Molgora

 Il sindaco Botti con Pasini
Il sindaco Botti con Pasini

 Il sindaco Botti con Pasini
Il sindaco Botti con Pasini

Lo stadio «Turina» va verso il tutto esaurito. Con la vendita dei biglietti è stata raggiunta e superata la quota di 2000 spettatori. Da Busto Arsizio sono annunciati in arrivo 5 pullman di tifosi: completamente esaurita la dotazione di 530 biglietti. Tra i tifosi della Feralpi Salò ci sarà anche un gruppo di sostenitori del Castel San Pietro (Bologna), gemellati con la Vecchia Guardia, che prima della partita sarà premiata dalla Provincia di Brescia: presenti il presidente Daniele Molgora e l'assessore allo sport Fabio Mandelli.
In tribuna ci sarà anche l'avvocato Barbara Botti, il sindaco di Salò che quest'anno ha seguito una ventina di partite della squadra gardesana, andando spesso in trasferta sul pullman dei tifosi insieme al marito, dirigente in una società del presidente dell'Inter Massimo Moratti, e dando una mano nella preparazione degli striscioni: «Ho compiti creativi, non di tagliare o cucire - dice -. Ormai faccio parte a pieno titolo della Vecchia Guardia. E mi fa piacere che l'assessore Mandelli abbia deciso di dare un premio all'inizio della finale. È una delle migliori tifoserie in circolazione. Non ha mai dato problemi, distinguendosi per simpatia e allegria».
Chissà quali striscioni speciali per la gara decisiva. Botti glissa: «Per scaramanzia non rispondo, ma sono fiduciosa. Domenica a Busto ho visto la più bella gara della stagione: le due reti annullate dall'arbitro hanno lasciato l'amaro in bocca, ma quando il rigore di Serafini è finito contro la traversa, mi sono detta: è un segno divino. Mi auguro di assistere a un altro spettacolo. Comunque vada è stata un'annata strepitosa». E in caso di promozione, si dovrà iniziare a pensare all'ampliamento dello stadio: «Per il patto di stabilità abbiamo le mani bloccate - conclude il sindaco -. Ma valuteremo col presidente Pasini. Adesso pensiamo solo alla Pro Patria. Ribadisco: sono molto fiduciosa». SE.ZA.