L’Inter al via col Genoa La Juve partirà da Udine

Romelu Lukaku anche quest’anno sarà uno dei giocatori più attesi
Romelu Lukaku anche quest’anno sarà uno dei giocatori più attesi
Romelu Lukaku anche quest’anno sarà uno dei giocatori più attesi
Romelu Lukaku anche quest’anno sarà uno dei giocatori più attesi

Una corsa a tappe lunga nove mesi, 38 giornate, 380 partite: è nato ufficialmente il calendario del campionato di Serie A 2021-22, il primo con la formula «asimmetrica», in cui non ci sarà più corrispondenza tra gare di andata e di ritorno, ma con 38 giornate sorteggiate singolarmente in cui a cambiare è sia l’ordine delle gare che la composizione di ogni turno. Si partirà nel weekend del 21-22 agosto: l’Inter campione d’Italia debutterà a San Siro contro il Genoa, il Milan andrà a Marassi contro la Sampdoria. La Juventus di Allegri sarà in trasferta a Udine, Sarri con la Lazio subito a Empoli, Mourinho con la Roma affronterà in casa la Fiorentina. Il Napoli di Spalletti, che dal 2013 non giocava la prima partita in casa, questa volta lo farà al Maradona contro il neopromosso Venezia, mentre Juric sfiderà il suo maestro Gasperini in Torino-Atalanta. La prima di ritorno (prevista il 6 gennaio) vedrà due sole partite «ripetersi» a campi invertiti, Lazio-Empoli e Atalanta-Torino, mentre i big match della prima partita del nuovo anno saranno Juventus-Napoli e Milan-Roma. Proprio il Milan dovrà fare i conti con un inizio non facile (Lazio a San Siro alla 3ª e Juventus a Torino alla 4ª, il ritorno a San Siro sarà esattamente un girone dopo, alla 23ª), mentre l’Inter sembra avere un inizio più abbordabile, con il primo big match alla 6ª in casa con l’Atalanta. La Juventus di Allegri affronterà alla 3ª in trasferta il Napoli, ma è il finale ad essere ostico: l’ex Sarri con la Lazio sarà a Torino alla penultima, mentre alla 38ª i bianconeri chiuderanno il campionato a Firenze. Il primo derby è previsto alla 6ª giornata (Lazio-Roma, il ritorno alla 30ª), seguito da quello di Torino (7ª e 26ª), Milano (12ª e 24ª) e Genova (17ª e 35ª). Josè Mourinho tornerà a San Siro con la Roma contro la «sua» Inter alla 34ª giornata, Simone Inzaghi ritroverà l’Olimpico laziale all’8ª, Sarri con la Lazio sarà a Napoli alla 14ª (nella stessa giornata anche Juventus-Atalanta), Spalletti affronterà le due trasferte contro le ex Inter e Roma rispettivamente alla 13ª e alla 9ª, giornata cruciale perchè si giocherà anche Inter-Juventus, il cui ritorno a Torino sarà alla 31ª. Milan, Inter e Juventus saranno costrette a giocare tutte in trasferta la 7ª giornata rispettivamente contro Atalanta, Sassuolo e Torino perché San Siro e l’Allianz Stadium saranno requisiti dalla Uefa in vista delle semifinali della Nations League. Finale potenzialmente in discesa per Inter e l’Atalanta: Lukaku e compagni nelle ultime quattro giornate troveranno Udinese, Empoli, Cagliari e Sampdoria, mentre per gli uomini di Gasperini gli ultimi sei turni prevedono Verona, Venezia, Salernitana, Spezia, Milan ed Empoli. •.

ROMA

Suggerimenti