L’Olympia raddoppia e arriva fino sul Garda

di Luca Goffi
Gli atleti dell’Olympia sulla pista dell’olimpionico Marcell Jacobs, a Manerba: un battesimo benaugurante
Gli atleti dell’Olympia sulla pista dell’olimpionico Marcell Jacobs, a Manerba: un battesimo benaugurante
Gli atleti dell’Olympia sulla pista dell’olimpionico Marcell Jacobs, a Manerba: un battesimo benaugurante
Gli atleti dell’Olympia sulla pista dell’olimpionico Marcell Jacobs, a Manerba: un battesimo benaugurante

Sulla pista d’atletica di Marcell Jacobs, Olympia Athletic Team presenta la stagione. Tra le novità c’è un raddoppio delle energie investite sul territorio bresciano. Infatti, dopo la sede di Villa Carcina, anche Desenzano ha il proprio centro operativo in cui l’associazione svilupperà le proprie attività. Il tutto all’insegna dei valori dello sport. «L’inclusione per noi rappresenta una componente fondamentale. Per questo è importantissimo estendere le nostre attività all’interno della provincia - commenta Andrea Boroni, presidente di Olympia Athletic Team -. Siamo contenti inoltre di aver avviato corsi a Desenzano in cui normodotati e diversamente abili possono allenarsi insieme». Ci sono molti aspetti e innovazioni che l’associazione mette a disposizione dei ragazzi tra cui il Race-Running uno strumento che consente alle persone con difficoltà di deambulazione di poter svolgere attività agonistica e gareggiare. Esiste dal 1992 ma tra i pochi ad essere stati importati in Europa sono quelli che Olympia Athletic Team riserva ai propri atleti. Una qualità del lavoro premiata dal numero di iscritti in continua crescita. Sul territorio bresciano i ragazzi diversamente abili sono 18, numeri rilevanti per il movimento paralimpico, e i normo-dotati 80. Una realtà che si rende via via più solida poiché concentra il proprio lavoro al servizio dei più giovani tenendo un posto prioritario agli aspetti educativi. «Siamo molto contenti di avere sia un settore paralimpico sia di normodotati a Desenzano. Il corso è iniziato a metà settembre - spiega Alessandro Cesaroni, responsabile desenzanese di Olympia -. Per i ragazzini facciamo combaciare tutte le nostre attività con il periodo scolastico. Ovviamente abbiamo la massima libertà e chiunque può contattarci e allenarsi insieme a noi. Gli adulti di fatto sono i nostri testimonial che dimostrano la possibilità di superare i limiti e di ottenere successi iridati». In qualsiasi momento si può entrare in squadra visto che il corso dura anno scolastico da settembre a giugno. E se la stagione comincia con un testimonial come il super campione Toni Milano, soprannominato «il guerriero», qualsiasi limite può essere superato. •. © RIPRODUZIONE RISERVATA