La Feralpisalò
mai così in basso
al giro di boa

Il portiere Victor De Lucia, 24 anni, e il difensore Elia Legati, 35: per la Feralpisalò andata da dimenticare
Il portiere Victor De Lucia, 24 anni, e il difensore Elia Legati, 35: per la Feralpisalò andata da dimenticare

Sergio Zanca La Feralpisalò ha concluso l’andata al 10° posto, a quota 26, con una media punti di 1,44: 2 le lunghezze dal tandem composto da Mantova e Triestina, ma con una gara in meno, contro il Carpi, rinviata per il focolaio di Coronavirus in casa emiliana, che verrà recuperata mercoledì 27. In testa il Sudtirol (37), davanti al Padova, con una gara in meno, Perugia e Modena (36). Escludendo il campionato del debutto in C1 (2011-12), il piazzamento attuale è il peggiore nei 10 anni in Terza serie. Il presidente Giuseppe Pasini e i dirigenti hanno voluto puntare soprattutto sui giovani affidandoli a Massimo Pavanel. Schierarne almeno 4 (del ’98, ’99 o anni seguenti) nell’arco di una partita consente infatti di ottenere i contributi della Federazione. La squadra si presenta col 2-1 rifilato all’Arezzo, e rimane a lungo nelle posizioni d’alta classifica. Le prestazioni più vibranti: con la Triestina di Gautieri (2-1) e il Padova di Mandorlini (3-1). Serie positiva di 4 gare, tra la sesta e la nona giornata compresa. Ma in dicembre il rendimento cala (6, al giro di boa, i match consecutivi senza vittoria), e la classifica piange. SONO 25 I CALCIATORI finora utilizzati. Tommaso Ceccarelli, Ludovico D’Orazio e Luca Miracoli gli unici ad essere entrati in campo in tutte le 18 gare. I 3 attaccanti precedono il brasiliano Caio De Cenco (17), l’unico straniero, ora al Carpi, Nicolas Giani, Federico Bergonzi e Lorenzo Gavioli (16). Nei minuti giocati, esclusi i recuperi, comanda il difensore Giani (1.354’ su 1.620’), davanti al portiere Victor De Lucia (1.350’), al centrocampista Federico Carraro (1.248’), a Bergonzi (1.226’) e a Fabio Scarsella (1.211’). Debuttanti in C Brogni, Bergonzi, D’Orazio e Pinardi. Solo panchina per i giovani Messali e Magoni. Hanno segnato Scarsella (5), Miracoli (4), D’Orazio e Ceccarelli (3), Morosini (2). Con una rete a testa Guidetti, Petrucci, Rizzo, Giani, Gavioli, De Cenco, Legati, Carraro e Guerra. Sono 26 i gol all’attivo, 25 quelli al passivo. Ed è da 9 partite che i verde blu subiscono. L’ultima volta con la porta inviolata: l’8 novembre, 1-0 con la Vis Pesaro. RIGORI. La Feralpisalò se ne è vista concedere 3: uno con l’Imolese, trasformato da Morosini, uno col Padova (Miracoli) e l’ultimo a Perugia (calciato da Petrucci, respinto da Fulignati, e messo dentro da Guerra). Sette i penalty contro: con l’Arezzo (gol di Cutolo), l’Imolese (di Polidori, parato da De Lucia), 3 col Mantova (due trasformati da Guccione e uno calciato alto da Ganz), 2 a Perugia (De Lucia ne ha respinto uno a Minesso, ma Falzerano ha insaccato sulla ribattuta, l’altro con Burrai a segno). Espulsioni. Gli arbitri hanno cacciato Bacchetti (con la Virtus), Rizzo, Legati e il tecnico Pavanel col Mantova. Nessun rosso a favore. • © RIPRODUZIONE RISERVATA