Nadia Fanchini, il rimpianto è gigante

Nadia Fanchini: ha 30 anni
Nadia Fanchini: ha 30 anni
Nadia Fanchini: ha 30 anni
Nadia Fanchini: ha 30 anni

Squalificata per salto di porta mentre stava lottando per il podio. Nadia Fanchini è incorsa nell’errore mentre stava arrivando al secondo intermedio dello slalom gigante di Coppa del Mondo a Semmering, in Austria.

La vittoria è andata alla statunitense Mikaela Shiffrin davanti all’ex iridata della specialità, la francese Tessa Worley, e all’azzurra Manuela Moelgg, tornata sul podio dopo ben 6 anni di digiuno. Quarta la svizzera-bresciana Lara Gut, quinta l’altra italiana Marta Bassino.

Fuori nella prima manche, come Nadia Fanchini, anche Sofia Goggia e Federica Brignone.

Per l’azzurra di Montecampione la rincorsa al pass per il gigante iridato di Saint Moritz ha subìto un intoppo ma c’è ancora tempo per rimediare: già nella gara-bis di oggi Nikky potrebbe entrare nella primissima parte della classifica e superare Federica Brignone e Francesca Marsaglia che le stanno davanti. Certe invece della convocazione Marta Bassino, Sofia Goggia e Manuela Moelgg.

LA NADIA FANCHINI di ieri è sicuramente quella più vicina all’atleta che a Sochi è stata quarta nel gigante olimpico: cattiveria agonistica, bella sciata, buon pettorale e finalmente condizioni meteo favorevoli le avevano permesso di scendere tra le porte con leggerezza.

Solo ventinovesima al primo rilevamento cronometrico, poco prima dell’errore era riuscita a risalire alla grande la corrente collocandosi alle spalle della fuoriclasse americana, al successo numero 24 in Coppa del Mondo. Evidentemente le ottime prestazioni nelle prove veloci di Val D’Isere, dove è stata due volte quarta, e i giri di gigante affrontati a Temù le hanno fatto bene.

Adesso è più che mai pronta ad andare a caccia di quel podio che le garantirebbe la convocazione per Saint Moritz. Oltre a Goggia, Bassino e Moelgg. già salite sul podio, deve superare Francesca Marsaglia (miglior risultato un settimo posto) e Federica Brignone (ottava nel secondo gigante di Coppa).

«Sono rammaricata perché stavo sciando bene e anche il vento stavolta mi stava dando una mano come peraltro a Shiffrin e ad altre concorrenti. Ero convinta di fare un ottimo risultato ma purtroppo verso metà gara ho commesso l’errore che mi ha messo fuori gioco. Peccato. Sono però sulla buona strada e questa pista con neve ghiacciata mi piace un sacco».

Oggi si replica sulla stessa pista: prima manche alle 10,30, seconda alle 13,30.

Angiolino Massolini

Suggerimenti