Nadia Fanchini:
quarti di nobiltà
Ma anche di rabbia

Nadia Fanchini, 30 anni, in azione nel secondo SuperG a Val D’Isere: domani sarà di nuovo in garaIl sorriso a denti stretti di Nadia Fanchini: per il secondo giorno consecutivo ha sfiorato il podioLa vincitrice Lara Gut
Nadia Fanchini, 30 anni, in azione nel secondo SuperG a Val D’Isere: domani sarà di nuovo in garaIl sorriso a denti stretti di Nadia Fanchini: per il secondo giorno consecutivo ha sfiorato il podioLa vincitrice Lara Gut
Nadia Fanchini, 30 anni, in azione nel secondo SuperG a Val D’Isere: domani sarà di nuovo in garaIl sorriso a denti stretti di Nadia Fanchini: per il secondo giorno consecutivo ha sfiorato il podioLa vincitrice Lara Gut
Nadia Fanchini, 30 anni, in azione nel secondo SuperG a Val D’Isere: domani sarà di nuovo in garaIl sorriso a denti stretti di Nadia Fanchini: per il secondo giorno consecutivo ha sfiorato il podioLa vincitrice Lara Gut

La maledizione del quarto posto continua: per il secondo giorno consecutivo Nadia Fanchini si è classificata ai piedi del podio nel secondo superG di Coppa del Mondo disputato in Val d’Isere con l’affermazione della svizzera-bresciana Lara Gut su Tina Weirather (Liechtenstein) e l’azzurra Elena Curtoni, che ha preceduto di 3 centesimi la bresciana e che ripete così il quarto posto ottenuto in libera a 10 centesimi dal bronzo conquistata da Sofia Goggia. Solo 26° posto Elena Fanchini, reduce dal posto del giorno prima in discesa.

PER LA NONA VOLTA in carriera Nikky si è vista superare da un’avversaria nella corsa per la zona medaglia praticamente allo sprint. Dopo 2.076 metri di gara la nostra campionessa è stata quarta a soli 73 centimetri dalla connazionale: un’inezia che le è costata il tredicesimo podio.

In precedenza solo il primo febbraio 2009 era stata sconfitta con uno scarto minore: è accaduto nella discesa libera di Garmisch Partenkirken dove la svedese Lindell Vikarby la superò per soli 2 centesimi. Per la seconda volta di fila a buttarla giù dal podio è stata un’azzurra: sabato Sofia Goggia, ieri Elena Curtoni. Per l’Italsci è un successone, per Nadia-jet è da mangiarsi le mani perché per pochissimi metri ha mancato un terzo posto meritato.

Come sabato il podio l’ha perso nella prima parte dove ha accusato 4 centesimi di ritardo dalla Curtoni, che poi è riuscita a perderne solo uno e quindi a superarla al fotofinish. Occorre peraltro sottolineare che la finanziera di Montecampione non è stata fortunatissima nella scelta del pettorale perché è partita per prima. Essendo decima nella classifica Fis ha dovuto purtroppo attendere il suo turno per sceglierlo perché in precedenza era state le 9 atlete che la precedono a procedere al ritiro del numero preferito. Praticamente le è stato assegnato senza che lei potesse decidere altrimenti.

È scesa così senza alcun riferimento sciando bene con il solito handicap della partenza lenta. Poi ha aperto il gas risalendo la classifica dopo essere stata soltanto ventottesima nella parte iniziale. Con la settima, quinta, terza e quinta prestazione parziale è riuscita a guadagnare numerose posizioni ma purtroppo per lei si è dovuta accomodare sul quarto gradino di giornata. Le rimane la soddisfazione di aver ottenuto il piazzamento tra i primi 10 numero 61 in Coppa e la nona medaglia di cartone che rappresenta comunque un gran bel risultato, perché dietro di lei si sono classificate una cinquantina di avversarie.

SUA SORELLA Elena invece ha compiuto un passo indietro rispetto al giorno prima: che il supergigante non fosse la sua specialità si sapeva, ma che naufragasse così nessuno se lo attendeva. Nemmeno lei. Prima della partenza non aveva nascosto di puntare a un piazzamento tra le prime quindici della classe.

Invece, pur partendo un pochino meglio di Nadia, ha via via accentuato il suo ritardo dalle migliori tagliando il traguardo con 2“96 di ritardo, davvero esagerato.

Nella classifica generale di Coppa del mondo out Sofia Goggia che puntava a superare Mikaela Shriffrin la statunitense è sempre leader ma ha ridotto a 2 i punti di vantaggio sull’immediata inseguitrice Lara Gut. Terza Ilka Stuech, quarta Goggia con 17 e 31 punti di distacco. Nadia Fanchini è salita al 13° posto con 192 punti, sua sorella Elena occupa la trentaseiesima posizione con 86.

Angiolino Massolini

Suggerimenti