martedì, 20 agosto 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

20.07.2019

Botte e minacce,
così costringevano
giovani a prostituirsi: 7 arresti

I carabinieri della compagnia di Locri hanno eseguito un'operazione, denominata "Sex home", che ha portato all'arresto di sette persone, tra cui tre donne, due marocchine e una dominicana, con l'accusa di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Gli arresti sono stati fatti in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Locri su richiesta della Procura della Repubblica. Altre tre donne indagate nella stessa inchiesta, destinatarie anche loro di ordinanze di custodia cautelare in carcere, risultano irreperibili. Dall'indagine è emerso che alcune ragazze sarebbero state costrette a prostituirsi con minacce di morte e violenze che avrebbero potuto estendersi, in caso di rifiuto, alle loro famiglie d'origine. Per tre degli arrestati è stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre gli altri quattro sono finiti ai domiciliari. Il giro di prostituzione avrebbe fruttato un migliaio di clienti ed ogni incontro veniva pagato dai 50 ai 200 euro.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Cultura