Il ricordo

La straziante lettera della moglie di Davide Rebellin: «Eri il mio angelo»

di Andrea Mason
La compagna del campione leoniceno ha affidato ad un post su facebook il suo dolore
Francoise Antonini con Davide Rebellin
Francoise Antonini con Davide Rebellin
Francoise Antonini con Davide Rebellin
Francoise Antonini con Davide Rebellin

Il vuoto che ha lasciato Davide Rebellin, travolto e ucciso a Montebello da un tir il cui conducente tedesco è fuggito dopo l'incidente è immenso. Il calore dei suoi amici e fan, di quanti hanno seguito per decenni la sua folgorante e longeva carriera sportiva, ha steso un anello d’amore attorno la famiglia del campione leoniceno.

Attraverso facebook ha manifestato i propri sentimenti Françoise Antonini, la monegasca che aveva sposato Davide nel 2014; la coppia viveva in Costa Azzurra e non aveva figli.

Leggi anche
Uccide Davide Rebellin e fugge, pronto il mandato d'arresto europeo per il pirata del tir

Questi alcuni passaggi - riportati oggi da alcuni quotidiani compreso Il Giornale di Vicenza - della sua lettera: «Il mio Angelo, il mio grande Amore... Immaginare la mia vita senza di te mi strazia... l'orrore di ciò che hai passato mi strazia... Andare avanti sapendo che non ci toccheremo mai più, non ci parleremo mai più, non ci sveglieremo mai più l'uno nelle braccia dell'altro mi fa a pezzi... Non fare le barrette energetiche che ti piacevano tanto mi sta distruggendo... I nostri bei progetti di coppia, che stavano finalmente prendendo forma ora che la tua impegnativa carriera era finita, e che non si realizzeranno mai, mi sta facendo a pezzi...».