il caso social

"Azienda cerca uomini, non donne": il sindaco pubblica l'annuncio e scatena la polemica

di Paola Buizza
Dibattito acceso sulla pagina Facebook di Marco Togni, primo cittadino di Montichiari. "I motivi non li so, sono scelte dell'azienda".
Il post del sindaco di Montichiari che su Facebook ha scatenato la polemica
Il post del sindaco di Montichiari che su Facebook ha scatenato la polemica
Il post del sindaco di Montichiari che su Facebook ha scatenato la polemica
Il post del sindaco di Montichiari che su Facebook ha scatenato la polemica

Può un annuncio di lavoro scatenare il putiferio? Sì. Soprattutto quando diventa una questione di genere e quando a pubblicarlo - facendosi da tramite - è un primo cittadino. Marco Togni, sindaco di Montichiari, ha involontariamente scatenato una polemica sul suo profilo professionale. Parliamo di Facebook, naturalmente, dove a ogni parola corrisponde una reazione. Ecco il post incriminato, pubblicato alle 13.10 del 21 settembre con il quale, il sindaco, spiega che un'azienda metalmeccanica sta cercando  15 operatori di macchine utensili  «ed è per questo che ricercano uomini dai 18 ai 50-55 anni e non donne».

Lavoro - turni - uomini - donne e aggiungiamo anche fatica: ecco le coordinate dell'acceso dibattito che ne è scaturito. Ma come, le donne non posso fare lavori faticosi, tanto meno su due o più turni? E i figli, a chi li lasciano? Davvero siamo ancora a dibattere su queste questioni? La risposa è nei commenti.

Le reazioni delle donne lavoratrici al post del sindaco

Sara, 40 anni fra pochi giorni, spiega d'essere un' operaia metalmeccanica, attrezzista e programmatrice da più di vent'anni. «Movimento giornalmente carichi da 800/900 kg ... e posso garantire che non c'è nulla che noi donne non possiamo fare a confronto di un uomo. Basta volerlo, a differenza di uomini che non sanno nemmeno stirarsi una camicia. Mi complimento con l'azienda in questione. Ottima ricerca di personale», conclude. 

«Le regole del lavoro non consentono alle donne di sollevare più di 30 kg» spiega un'altra utente Facebook. Esistono «carri ponte e bandiere o mezzi di sollevamento meccanici» controbatte un'altra. 

Togni risponde, ma le sue parole gettano ulteriore benzina sul fuoco.  «Mi permetto una domanda ... lei è donna, ha famiglia e figli e lavora in un azienda che fa 3 turni giornalieri e lavora 7 giorni su sette ? L'azienda in questione penso ricerchi uomini e non donne non tanto per il tipo di lavoro da fare (dato che lo fa anche lei) ma più che altro per i turni che devono essere fatti e solitamente (anche se non è una regola) le donne hanno i figli da gestire, la casa da tenere etc etc».

Apriti cielo...e iniziano a fioccare esempi per dimostrare  che le donne non solo sanno gestire lavoro e menage familiare, ma sono più che abituate a fare turni, anche notturni. E che, se vogliamo ben vedere, ad occuparsi dei figli e della casa  potrebbero essere anche i padri  perché «sono compiti che , nelle famiglie attuali e dotate di buon senso, vengono suddivise equamente tra i due coniugi se ci sono impegni di lavoro».

C'è anche chi, sinceramente interessato all'opportunità di lavoro, chiede informazioni e contatti. Chi, sommessamente, chiede di non sollevare polemiche per ogni cosa. Tant'è: in poche ore 95 commenti e oltre 300 condivisioni.

Discussione inutile? Il sindaco chiude il discorso e rilancia la polemica

Marco Togni legge, risponde. Infine, chiude  il discorso: «Signore e signori, l'azienda non è mia!! Ho fatto solo da tramite nella speranza di trovare occupazione per una quindicina di monteclarensi. L'azienda cerca uomini. Punto. I motivi non li so e sono scelte dell'azienda. Nemmeno mi interessano le motivazioni. Se siete interessati bene».

Poi lancia la frecciata a chi vuole polemizzare: «Fatelo anche per ogni annuncio dove cercano una ragazza per il bar e non un ragazzo, dove cercano una cassiera e non un cassiere, dove cercano una badante donna e non un uomo, etc.... Fatelo anche per gli annunci dove c'è scritto "di bella presenza" dato che è discriminante per chi è più brutto o brutta... Fatelo anche dove cercano un ragioniere invece che un geometra o un perito dato che poi per fare le fatture al pc sono in grado tutti. Io sono veramente chiarito...».