GHEDI

Frecce Tricolori: il cielo della Bassa è la loro palestra

Una suggestiva immagine dell’esercitazione della Pattuglia acrobatica nazionale sui cieli di Ghedi
Una suggestiva immagine dell’esercitazione della Pattuglia acrobatica nazionale sui cieli di Ghedi

Uno spettacolo inatteso e proprio per questo ancora più gradito. Da Montichiari a Manerbio passando per Castenedolo ieri mattina alzando lo sguardo al cielo in migliaia di persone hanno potuto ammirare l’esercitazione delle Frecce Tricolori. Alle 11.30 i nove velivoli delle pattuglie acrobatiche sono decollati dalla base militare di Ghedi per provare il programma ufficiale del 2021 che verrà portato in giro per l'Italia a partire da maggio, consapevoli che il calendario degli appuntamenti potrebbe subire cancellazioni legate al periodo di pandemia. In perfetto assetto d'addestramento, le frecce si sono esibite con i soli fumi bianchi. Immancabili e spettacolari le acrobazie per una prova-spettacolo che è durata 33 minuti. Non è la prima volta che la Pattuglia Acrobatica Nazionale (Pan) Frecce Tricolori utilizza come palestra i cieli della Bassa. La pista dell’aerobase di Ghedi del resto è un punto di appoggio ideale per i velivoli. Nonostante si sia trattato di una prova, lo spettacolo è stato assicurato per gli appassionati che sono stati con il naso all’insù per osservare gli aerei della Pan. A causa dell’attuale situazione epidemiologica in atto non è detto che gli appuntamenti fissati per il 2021 possano svolgersi regolarmente. Al momento, però, non è stato annullato l’appuntamento per il 18 luglio a Desenzano e neppure quello dell’11 settembre a Jesolo. In entrambe le occasioni la Pan potrebbe proporre una nuova coreografia. •. V.Mor.