CHIUDI
CHIUDI

12.07.2019

Jenniffer, l’ultimo abbraccio di Castrezzato

Jenniffer Rodrigues LodaL’incidente è avvenuto tra via Gallo e via Trieste
Jenniffer Rodrigues LodaL’incidente è avvenuto tra via Gallo e via Trieste

Castrezzato si prepara a dire addio alla 22enne Jenniffer Rodrigues Loda. Lunedì alle 10 sono fissati i funerali della giovane, mentre domenica alle 20 si svolgerà la veglia di preghiera nell’abitazione al 7 di via Matteotti. Il magistrato ha infatti autorizzato dopo l’autopsia il trasporto della salma nella sua abitazione dove l’attendevano straziati dal dolore la mamma Cicera e il padre Claudio Loda. DA DUE GIORNI il paese è sgomento per la tragica sorte della loro concittadina che ha perso la vita in circostanze incredibili, travolta nel centro storico di Brescia. La tragedia è avvenuta lunedì mattina, Jennnifer è deceduta nel tardo pomeriggio di martedì dopo ore di agonia. Una fatalità assurda: la giovane, che lavorava come cameriera da Arnold’s Cafe di piazza Arnaldo, stava uscendo da un locale di via Trieste con due caffè da asporto quando, in via Gallo, è stata travolta e straziata dall’auto condotta da una 60enne. Le sue condizioni sono apparse drammatiche da subito. A nulla sono valsi i tentativi dei sanitari di rianimarla. Trasferita in ospedale, la barista 22enne è morta dopo una breve agonia. LA GIOVANE VITTIMA abitava da tempo a Castrezzato, dove era arrivata oltre quindici anni fa con la mamma, che si era poi sposata con Claudio Loda, impiegato di banca. La famiglia era molto conosciuta in paese, anche per l’impegno puntuale di Cicera all’oratorio. Ai genitori sconvolti dal dolore ha espresso vicinanza il sindaco di Castrezzato Giovanni Aldi a nome di tutta l’Amministrazione comunale. Jenniffer era molto conosciuta nell’Ovest Bresciano, oltre che nel cuore della movida bresciana. Aveva infatti lavorato anche per un locale di Palazzolo, prima di intraprendere la nuova avventura all’Arnold’s Cafè di piazza Arnaldo a Brescia. Su Facebook non si contano le testimonianze di affetto. Anche i titolari del bar dove lavorava hanno pubblicato sul proprio profilo il cordoglio per una scomparsa tanto drammatica. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Massimiliano Magli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1