CHIUDI
CHIUDI

06.06.2020

Lavoro agricolo stagionale I sindacati si oppongono all’estensione dei voucher

Giancarlo Venturini: Flai Cgil
Giancarlo Venturini: Flai Cgil

Accentuate dall’emergenza Covid, le difficoltà di armonizzare la domanda e l’offerta di lavoro del settore agricolo soprattutto durante le grandi campagne di raccolta, sono state al centro del vertice con i sindacati di categoria lombardi in videoconferenza con l’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi. «ABBIAMO fortemente contestato l’idea della Regione di estendere l’utilizzo dei voucher al lavoro accessorio - spiega Oliviero Sora segretario della Fai Cisl - spiegando che non è assolutamente vero che questo strumento serva per far emergere il lavoro nero, mentre il ricorso incontrollato porterebbe sicuramente, come peraltro hanno dimostrato i dati ufficiali forniti dall'Inail e dall'Inps, ad un abuso di questa forma di pagamento a danno dei lavoratori». «Gli addetti - incalza Alberto Semeraro della Flai Cgil regionale - verrebbero penalizzati non solo nella retribuzione, ma soprattutto nella perdita di diritti come malattia, maternità e disoccupazione, che spettano a chi è assunto con il contratto collettivo di lavoro operai agricoli». Anche sul discorso della sburocratizzazione delle assunzioni «abbiamo spiegato che questo è un falso problema - afferma Michele Saleri dell’Uila Uil -, molto pretestuoso in quanto la comunicazione di avviamento al lavoro e di chiusura del contratto di avventiziato si effettua telematicamente in pochi minuti». Secondo i sindacati del settore agricolo l’approccio del Pirellone al tema è sbagliato. «I lavoratori non si trovano perchè sono pagati troppo poco e le difficoltà nei rinnovi dei contratti provinciali di lavoro ne sono la conferma», rimarca Giancarlo Venturini, segretario generale Flai Cgil. «Abbiamo sollecitato Rolfi e suoi funzionari ad intervenire a livello istituzionale con l'Osservatorio regionale agricoli, per trovare soluzioni utili ad affrontare queste criticità, mettendo in atto tutte le misure necessarie, a beneficio delle aziende e dei lavoratori», spiega Venturini. «A QUESTO PROPOSITO - conclude Sora - sarebbe opportuno creare sinergie con gli enti bilaterali territoriali, che vedono la partecipazione di tutte le parti interessate, nella gestione del mercato del lavoro, con le modalità previste dalle leggi». I sindacati hanno chiesto e ottenuto di partecipare a tutte le sedute del Tavolo verde istituito dalla Regione, che hanno all’ordine del giorno temi che riguardano il lavoro e i lavoratori dipendenti del settore agricolo. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1