CHIUDI
CHIUDI

24.09.2020

Venturini ha un piano per ripopolare Magasa

Federico Venturini punta sul turismo per ripopolare Magasa
Federico Venturini punta sul turismo per ripopolare Magasa

Ripartenza di slancio del sindaco di Magasa Federico Venturini che con il suo trionfo ha contribuito all’exploit del centrodestra capace di imporsi in sei degli otto Comuni bresciani chiamati al voto. All’indomani della nettissima vittoria alle amministrative con il 70,89% dei consensi, vero e proprio plebiscito, il primo cittadino ha già iniziato il suo terzo mandato. «Se il buon giorno si vede dal mattino – afferma – siamo sulla strada giusta: dal Gal mi hanno appena confermato l’erogazione di 50 mila euro di finanziamento destinati alla realizzazione di un punto di ricarica per bici elettriche sull’altopiano di Cima Rest». Sabato alle 10 è stato convocato il Consiglio Comunale d’insediamento del nuovo esecutivo con la convocazione degli eletti e il giuramento di Venturini alla guida di una civica di centrodestra. La Giunta sarà nel segno della continuità con ancora al mio fianco Tommaso Mazza e Omar Venturini», annuncia il sindaco che consegnerà un mazzo di fiori a tutte le consigliere elette. Ieri il primo cittadino ha voluto ringraziare ufficialmente con una lettera aperta tutti i cittadini: «È un risultato straordinario che premia l’impegno, la dedizione e il sacrificio di tutti i nostri consiglieri comunali per il lavoro svolto nelle due trascorse legislature e sprona tutti quanti noi ad operare con rinnovata energia per i prossimi 5 anni per il bene del nostro paese. Spero di incontrarvi sabato in occasione del consiglio comunale per ringraziarvi personalmente». Al netto dei temi fondamentali (tunnel con il Trentino e relativa, susseguente secessione) qui ai 976 metri d’altezza nel cuore della Valvestino non si resta in ogni caso con le mani in mano ad aspettare il corso degli eventi. Ieri mattina Venturini era già da Luisa Girardi all’Ufficio tecnico del Comune di Limone - in convenzione con Magasa - per impostare il primo lotto del restyling dei sotto servizi. Un pacchetto di lavori che comprenderà l’allestimento ex novo di illuminazione, pavimentazione, separazione di acque bianche e nere e arredo urbano. La sfida è arrestare la progressiva diminuzione della popolazione. Come? «Cogliendo le potenzialità del sistema locale – annuncia Venturini – possibilmente incrementandole con iniziative come queste per rendere il paese più vivibile, assicurando i servizi essenziali. L’ambiente montano di Magasa è rimasto intatto negli anni, una nicchia ecologica di grande valore che va preservata creando le condizioni economiche per viverci dignitosamente, ricercando ad esempio lo sviluppo dei B&B, l’albergo diffuso, passeggiate a cavallo, mountain bike, escursioni e trattorie del buon cibo». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1