«Censimento» delle trote, è uno spettacolo

La cattura dei pesci: sono stati misurati, catalogati e poi rilasciatiTra i pesci «censiti» anche esemplari splendidi di trota lacustre
La cattura dei pesci: sono stati misurati, catalogati e poi rilasciatiTra i pesci «censiti» anche esemplari splendidi di trota lacustre

C’è vita nel torrente Toscolano. E che vita. Ieri mattina in occasione dei campionamenti sulla fauna ittica portati a termine dagli ittiologi Antonella Maria Anzani e Alessandro Marieni dello studio di biologia Csba di Erba in collaborazione con i volontari della locale associazione «La Fario Zps», è stato catturato con la tecnica dell’elettropesca anche uno splendido esemplare femmina di trota lacustre di oltre 5 chili. Se pensiamo che durante la deposizione delle uova, ogni femmina depone complessivamente in più fasi, dalle 1.600 alle 2.700 uova per chili di peso corporeo, si può intuire come l’apparizione di questa trota lacustre sia stata salutata dagli applausi. Come tutti gli altri esemplari (nel «bottino» anche trote lacustri di circa un anno di vita per una decina di cm di lunghezza) il pesce è stato poi campionato e rilasciato. «Il monitoraggio - spiega Alessandro Marieni – rientra nel progetto “Gardiian” (Garda Idro Iseo Acqua e Natura) coordinato dal Parco alto Garda e patrocinata da Regione Lombardia. Fino al 2023 si lavorerà al miglioramento della biodiversità e alla connessione ecologica tra alcuni torrenti tributari dei laghi. Qui a Toscolano si continua il precedente progetto di rinaturalizzazione del corso d’acqua effettuato nell’autunno 2017 dalla locale associazione La Fario Zps. «Con Gardiian – anticipa Marieni - si realizzeranno scale di rimonta nei pressi della cascata dietro il municipio per consentire alle trote di risalire ancora di più il torrente». •

L.SCA.