CHIUDI
CHIUDI

24.08.2019

Dalla sosta «selvaggia» una pioggia di multe Colpiti anche i lavoratori

Parcheggi a Sirmione: è polemica dopo l’ultima serie di multe
Parcheggi a Sirmione: è polemica dopo l’ultima serie di multe

La polemica corre veloce a Sirmione: a scatenare il caso di cui tutti parlano è stata una serie di multe per divieto di sosta (quante ancora non si sa: si parla di alcune decine). MULTE che avrebbero colpito non solo i turisti indisciplinati, ma pure i dipendenti delle attività del centro storico, che hanno un parcheggio a loro riservato, a prezzo agevolato e con tessera, con accesso subito dopo il Monte Baldo. Capita infatti che nei momenti di massima affluenza, nelle ultime settimane, qualche turista abbia oltrepassato il confine del Monte Baldo parcheggiando nell’area riservata ai dipendenti. Un fatto che dunque ha ridotto il numero degli stalli liberi. A questo si è aggiunto qualche sostanzioso parcheggio selvaggio, denunciato proprio da alcuni dipendenti del centro che si sarebbero visti ostruito il passaggio da altre auto, quindi bloccati: da qui la chiamata alla Polizia locale, che ha cominciato a multare. Ma ci sono andate di mezzo anche le auto di alcuni lavoratori del centro. Sanzione dopo sanzione, forse una trentina in tutto: e allora via libera alle inevitabili polemiche, con i dipendenti multati che si sono sentiti presi di mira. «Sappiamo che quando l’affluenza è massima, inevitabilmente aumentano i disagi – spiega l’assessore alla viabilità Roberto Campagnola – ed è per questo che la viabilità e i parcheggi sono sempre al centro della nostra attenzione. Stiamo lavorando a una soluzione che possa migliorare la fruibilità delle aree di sosta, sia per i dipendenti che per i turisti: entro fine anno porteremo le nostre proposte alle associazioni di categoria». Top secret, al momento, ma pare probabile un intervento almeno sulla segnaletica, per indicare meglio quali sono le aree libere e quelle invece riservate. «L’alta affluenza non giustifica il parcheggio selvaggio – continua Campagnola – ma è sbagliato dire che ci saremmo accaniti sui dipendenti, perché anche i turisti sono stati multati. Non si può più lasciar correre quando c’è chi blocca l’accesso ai parcheggi o alle strisce pedonali». Attualmente sono circa 800 le tessere rilasciate ai dipendenti delle attività commerciali e turistiche del centro,

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1