A Borgo la Caccia

Il Lugana batte
la pandemia:
annata eccezionale

Il Lugana "batte" la pandemia
Il Lugana "batte" la pandemia

La natura batte la pandemia regalando una annata straordinaria tra i vigneti del Garda. E il 2021 si apre con il Lugana Doc 2020 della cantina Borgo la Caccia, che quest'anno ha ottenuto la certificazione di Qualità Nazionale produzione Integrata, SQNPI, di qualità sostenibile. Chi sceglierà di degustare questo vino bianco, dal gusto morbido ed elegante ingentilito da profumi suadenti di agrumi e frutta, saprà di bere un vino coltivato e prodotto con regole che rispettano la Natura e la salute dell'uomo. “La tradizione abbinata all'innovazione tecnologica, ci ha permesso di difendere l'ambiente che ci circonda, ricercando metodi produttivi naturali, in modo da creare vini sempre più sostenibili - ha spiegato Andrea Bonomelli, titolare della tenuta Borgo la Caccia -. Questa certificazione rappresenta a tutti gli effetti gli sforzi fatti in questi anni per dimostrare che si può lavorare bene anche rispettando l'ambiente. Il Lugana rappresenta l’anima di un territorio coltivato con passione e rispetto della natura. Un “amore sostenibile” per le colline moreniche, cuore del lugana doc, dove il tempo è scandito dai ritmi della tradizione e ogni bottiglia si fa scrigno di un mondo fatto di passione e gusto".