CHIUDI
CHIUDI

18.10.2020 Tags: Palazzolo sull'Oglio

Piano anti-crisi, 1200 euro a famiglia

L’assessore Nadia Valli: il Comune interviene per le famiglie in crisi
L’assessore Nadia Valli: il Comune interviene per le famiglie in crisi

Con una conferenza stampa nel municipio di Palazzolo, l’assessore Nadia Valli e la responsabile dei servizi sociali Piera Valenti hanno illustrato come saranno erogati i contributi economici a famiglie palazzolesi (residenti alla data del primo gennaio 2020) in difficoltà per le conseguenze economiche dell’epidemia su famiglie con redditi Isee non superiore a 26 mila euro. L’assessore Valli ha spiegato che la delibera che ha stanziato 230 mila euro è stata prima elaborata in commissione con il contributo di tutti partiti e delle forze sociali con l’obiettivo di proseguire il precedente intervento di sostegno al reddito, esaurito il 30 settembre, con nuove misure condivise per questa fase. Ogni famiglia, anche con un solo componente, potrà ottenere un contributo fino a 1.200 euro, un massimo che potrà superare il tetto di 900 euro per situazioni particolari (figli disabili o altro). «L’INTERVENTO - ha spiegato Valli - prosegue il sostegno della prima fase, e le domande andranno presentate, tenendo conto dell’Isee, entro il 20 novembre con un modulo scaricabile dal sito del Comune, chiedendo, se necessario, informazioni o assistenza telefonando dal lunedì al venerdì ai servizi sociali. I numeri da chiamare sono al mattino dalle 9,30 alle 12 lo 030 7405574, o 030 7405582. La scelta dell’Amministrazione ha considerato un insieme di contributi per diversi ambiti della vita di famiglie, alle prese con la perdita del lavoro o riduzione del reddito in conseguenza dell’epidemia. Il contributo va dall’abitazione - pagamenti di mutui o affitti - al mantenimento e alle spese scolastiche e formative dei figli, fino alle spese per beni di prima necessità o alimenti». Secondo le stime dei servizi sociali sarebbero oltre 350 a Palazzolo le famiglie, alcune con un solo componente, colpite dall’emergenza economica legata alla pandemia, che ha inciso in modo pesante sui redditi, con la perdita di posti di lavoro e di entrate. «L’emergenza Covid - ha osservato l’assessore - in diversi casi ha inciso su famiglie che in base al reddito avevano acquistato casa con un mutuo, in altri su famiglie con figli all’università. La nostra scelta, condivisa da tutti i partiti in Consiglio comunale, è stata prevedere una varietà di interventi per sostenere i progetti delle famiglie come la casa - mutui, affitti, bollette -, l’istruzione, le spese sanitarie, beni di prima necessità per la qualità della vita». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giancarlo Chiari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1