CHIUDI
CHIUDI

30.06.2020

Arriva il tunnel e la provinciale chiude

Il cantiere per il tunnel paramassi aperto sulla provinciale 84 nella località Valzelli
Il cantiere per il tunnel paramassi aperto sulla provinciale 84 nella località Valzelli

Le prescrizioni di qualche giorno fa (Bresciaoggi ne aveva riferito) sono state superate, e purtroppo da ieri i pendolari e i turisti che devono o vogliono raggiungere Cevo e Saviore devono rassegnarsi a un percorso alternativo non comodissimo: percorrendo la strada provinciale 6 da Cedegolo, oltrepassando Andrista e sbucando infine all’inizio dell’abitato cevese a pochi metri dal ristorante Belvedere. La causa è la provinciale 84, che nel tratto tra Berzo e Cevo è interessata dallo scorso anno da lavori di riqualificazione e messa in sicurezza del versante, e in queste ore dalla realizzazione di una galleria artificiale paramassi lunga circa 100 metri all’altezza del chilometro 7 nella località Valzelli. Proprio per facilitare la posa del tunnel, la 84 è stata completamente chiusa al traffico, e sarà così fino al 31 luglio. Fino a poche ore fa l’arteria era percorribile di notte e in alcune «finestre» temporali diurne a senso unico alternato; poi, la Provincia con una ordinanza (e il sindaco di Cevo Silvio Citroni con un avviso) ha deciso lo stop della circolazione fra i chilometri 6,500 e 8,400, in pratica dal bivio per la località Loa alla località Carvignone. In questo mese l’impresa Fratelli Trentini, che ha in appalto i lavori, dovrà completare un opera che finalmente azzererà la pericolosità della zona, interessata più volte da frane e dal rotolamento di sassi sulla carreggiata. LA POSA di reti metalliche sul versante Nord aveva risolto solo parzialmente il problema, superabile solo attraverso un’intensa «pulizia» del versante a rischio. Il primo importante intervento è stato finalmente effettuato e ora si è in attesa della realizzazione della galleria prefabbricata. Le fasi preliminari dell’intervento risalgono a un accordo di programma sottoscritto già nel 2011 dai quattro Comuni che componevano l’Unione della Valsaviore (Cedegolo, Berzo Demo, Cevo e Saviore) e dalla Comunità montana con la Provincia: oltre ai lavori attualmente in corso ai Valzelli ne erano previsti altri di miglioramento della viabilità comunale e provinciale, compresa la ciclopedonale della Valsaviore. Il tunnel artificiale era stata una delle prime opere finanziate dai fondi ex Odi per un importo di quattro milioni. •

Luciano Ranzanici
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1