CHIUDI
CHIUDI

19.09.2020

Arte rupestre Il gemellaggio con la Svezia va al rilancio

C’è un legame che unisce località lontanissime tra loro. Un legame antico e dimenticato, che era rappresentato da una cultura comune resa evidente da una grafica a sua volta sovrapponibile a siti diversi e appunto distanti. È rappresentato dall’arte rupestre, la prima «lingua» dell’umanità, che avvicina luoghi come Capodiponte e la svedese Tanum. Oggi si celebra il gran finale della Giornata del gemellaggio all’insegna delle incisioni rupestri (risalente al settembre 2007) fra la cittadina camuna e il villaggio svedese. Sarà un compleanno all’insegna delle novità, perché alle 15 l’archeologo Alberto Marretta, direttore scientifico del Parco comunale di Seradina e Bedolina, guiderà la visita alla roccia numero 12 di Seradina 1 e ne presenterà lo stato dei lavori di riqualificazione e restauro. Il pomeriggio inizierà però alle 14, con la possibilità di accedere gratis al parco archeologico e, dopo l’intervento di Marretta, il sindaco Andrea Ghetti farà la storia del rapporto capontino con Tanum (era allora sindaco Francesco Manella). Infine, alle 20 nel ristorante Graffitipark si terrà la cena svedese con la quale si ricorderà il gemellaggio. Per info e prenotazioni 0364 42013. •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1