CHIUDI
CHIUDI

20.11.2019

La «crisi-lampo» si è già risolta Cattaneo è il nuovo vicesindaco

Il municipio di Temù: già risolta la «crisi» politica mordi e fuggi
Il municipio di Temù: già risolta la «crisi» politica mordi e fuggi

Crisi rientrata prima del previsto nella maggioranza di Temù. A una settimana dalle impreviste dimissioni del vicesindaco Riccardo Sandrini, e dopo una riunione del gruppo che qualcuno ha definito piuttosto animata, il sindaco Giuseppe Pasina ha nominato suo braccio destro Alberto Cattaneo, consigliere di Pontagna, frazione cui spettava la carica per gli accordi in campagna elettorale. Insieme al rimpasto in Giunta, c’è stato un cambio in corsa anche in consiglio: Attilio Maroni è subentrato al neoassessore nell’incarico di capogruppo; il posto sarebbe toccato a Daniela Longhi, ma la consigliera ha fatto un passo indietro perché già impegnata come rappresentante del Comune nell’assemblea del Consorzio Bim. SI CHIUDE COSÌ velocemente e senza troppe polemiche il clamoroso addio di Sandrini ai compagni di avventura. Il giovane dimissionario, lo ricordiamo, aveva perso le primarie per pochi voti e aveva accettato di fare il vicesindaco, per poi abbandonare la scorsa settimana accusando il sindaco di impegnarsi in tutt’altre faccende, come per esempio «usurpando» i compiti dell’ufficio tecnico, e non in quelle funzioni prettamente amministrative che gli competevano. Sandrini se ne è andato sbattendo la porta, sostenendo che sarebbe stato impossibile per lui operare in un clima sereno, di disponibilità, collaborazione e sincerità. Non condividendo più il percorso avviato in primavera, evidenziando in particolare un cambio di rotta rispetto alle intese elettorali, a malincuore ha perciò deciso lo scorso 9 novembre di interrompere anticipatamente il suo mandato. MA ADESSO il gruppo di maggioranza può rimettersi al lavoro per mantenere gli impegni assunti con gli elettori: «L’abbiamo detto prima delle elezioni e ribadito il giorno del nostro insediamento - annota il sindaco - che avremmo rivoluzionato il modo di rapportarsi con la gente. La nostra amministrazione è impostata sulla piena disponibilità di tutti i consiglieri ad ascoltare i cittadini e risolvere i loro problemi». Il nuovo vicesindaco dice di aver accettato l’incarico per senso di responsabilità e di rispetto nei confronti degli elettori: «Il mio obbiettivo è di essere molto presente in paese a Pontagna - dice Cattaneo - inoltre mi impegnerò a supportare sindaco e Giunta per portare avanti i progetti concordati insieme, che ritengo fondamentali per il rilancio del Comune di Temù». •

Lino Febbrari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1