CHIUDI
CHIUDI

14.01.2021

Mano tesa alla parrocchia e alle associazioni

Il municipio di Pian Camuno ora tende la mano alle associazioni
Il municipio di Pian Camuno ora tende la mano alle associazioni

Le famiglie messe in ginocchio e anche alcune categorie economiche colpite economicamente dalla pandemia sono già state al centro, nel 2020, delle attenzioni del Comune di Pian Camuno. Gli aiuti diffusi non sono mancati, e adesso, per dare una mano e prezioso ossigeno finanziario anche agli enti e alle associazioni sportive e non che operano sul territorio, sul finire dell’anno l’amministrazione comunale ha deciso di intervenire nuovamente in termini finanziari. Le realtà beneficiarie? La parte del leone la fa la parrocchia di Sant’Antonio Abate, con 40 mila euro finalizzati alla messa a norma nel rispetto delle norme igienico-sanitarie del campo sportivo dell’oratorio, in via Santa Giulia. Le risorse in questo caso arriveranno in due tranche, una all’avvio dei lavori e il resto a fronte della presentazione del rendiconto finale. Non manca il contributo alle materne autonome, col trasferimento alla «Don Gelmi» del capoluogo di 11mila euro e a quella parrocchiale di Vissone di 5.972. Contributi, questi, resi possibili dai maggiori trasferimenti regionali a supporto dell’attività educativa sussidiaria. L’effetto domino della pandemia con il blocco delle attività, ha messo a dura prova anche le associazioni sportive e non solo, e per loro c’è un altro pacchetto di stanziamenti. A goderne saranno sette realtà che operano in vari settori, dal calcio alla pallavolo, dal tennis al ping pong, fino al karatè, passando dalle camminate alla pulizia dei sentieri. La Polisportiva dell’oratorio riceverà 1.500 euro, l’associazione dilettantistica Sport e tempo libero 1.000 per far fronte ai costi di gestione; 300 sono destinati equamente ad Asd Fuori corsa per la pulizia dei sentieri, a chi ha organizzato il Grest dello sport e al Master rapid. Il Tennis club e l’Asd Beata potranno far affidamento in entrambi i casi su 500 euro a sostegno delle attività e per tener viva l’associazione che organizza iniziative a favore di bambini e ragazzi fino ai 14 anni. Un aiuto economico a tutti, insomma, considerato che le costrizioni del 2020 hanno azzerato molte proposte del privato sociale riducendone gli introiti e costringendo tante realtà a stringere i denti in attesa di tempi migliori. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenico Benzoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1