CHIUDI
CHIUDI

23.05.2020

Zagaria resta a Pontevico

Pasquale Zagaria resta ai domiciliari a casa della moglie nell’abitazione della famiglia a Pontevico. All’udienza che si è tenuta ieri al Tribunale di Sorveglianza di Sassari, per valutare la richiesta di carcerazione per il fratello del boss dei casalesi Michele Zagaria, i giudici hanno accolto un’eccezione sui termini di comparizione presentata dalla difesa e hanno rinviato la decisione al 4 giugno. Pasquale Zagaria era detenuto in regime 41bis nel carcere sassarese di Bancali. A fine aprile gli era stata concessa la detenzione ai domiciliari, così come a tante altre figure di spicco della criminalità mafiosa, perchè nelle strutture sanitarie locali non era possibile far proseguire le cure di cui necessita a causa di una grave malattia di cui soffre. Un provvedimento che aveva scatenato la polemica sulla figura del ministro guardasigilli Alfonso Bonafede.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1