CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.03.2018

La «Bandiera arancione» ha messo le ali al turismo

Vietato dormire sugli allori. A Tignale dopo la riconferma della «Bandiera arancione» del Touring Club italiano per il triennio 2018-2020, si stanno gettando già le basi per aumentare o riconfermare i risultati record dell’ultima stagione turistica. Novità in questo senso giungono in questo fine settimana dall’ assemblea straordinaria della Pro loco, il dinamico sodalizio guidato da Alessandro Liberato che annovera 144 associati e che organizzando eventi in aprile e ottobre contribuendo a destagionalizzare l’offerta. «La direzione concordata con esercenti e albergatori è questa - spiega Liberato -: la stagione sarà caratterizzata da due nuovissime manifestazioni che abbiamo chiamato “Festa di Primavera” e “Festa d’Autunno”. L’intento è la valorizzazione della filiera a chilometro zero dei nostri prodotti biologici che troveranno la loro esaltazione negli spazi della Latteria Turnaria, che con il suo frantoio sta scrivendo una grande storia di olio biologico». La stagione sarà quindi inaugurata sabato 14 e domenica 15 aprile dalla nuovissima «Festa di primavera» che troverà inevitabilmente replica nell’appuntamento della «Feste d’Autunno» calendarizzato per la fine di ottobre. Nel mezzo decine di appuntamenti, quasi uno al giorno se sommati alle iniziative organizzate da Tignale Servizi, l’azienda speciale che cura anche il «Tignale Summer Festival», l’Ecomuseo della limonaia al Prà de la Fam e la sagra del tartufo. «Stiamo raccogliendo i frutti della sinergia con gli operatori economici , l’Azienda speciale e la Pro loco - sottolinea l’assessore al turismo Luigi Bertoldi, che è anche vicepresidente del Consorzio Lago di Garda Lombardia -. Fondamentale per noi è la promozione del territorio». I risultati raggiunti dicono che Tignale ha 1240 residenti che diventano circa 9000 nella bella stagione a fronte di 60mila arrivi e 350mila presenze. Numeri che non sono casuali: «Ma è sulla qualità dell’offerta - spiega Bertoldi - che stiamo tutti insieme lavorando». •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1