CHIUDI
CHIUDI

03.10.2018

«River Monsters» va a caccia di Bennie

Jeremy Wade, il «pescatore di mostri», è arrivato sul lago di Garda
Jeremy Wade, il «pescatore di mostri», è arrivato sul lago di Garda

Scatta questa mattina la caccia a Bennie, il fantomatico «mostro del Garda», oggetto negli anni di tanti presunti avvistamenti e presto «star» del piccolo schermo. PER STANARLO è arrivato sul lago il cacciatore di mostri d’acqua dolce più famoso del mondo, visto e riconosciuto ieri in diversi paesi della riviera bresciana: è Jeremy Wade, biologo e pescatore estremo, protagonista del programma televisivo «River monsters» trasmesso nel mondo da Discovery Channel e in Italia da D Max. Forse Wade avrà più fortuna dei «colleghi» italiani di Italia Uno, sul Garda nel 2012 per realizzare una puntata di «Mistero». Fu l’ingresso ufficiale nello star system di Bennie, dopo le prime notizie datate XVI secolo sugli avvistamenti dei monaci dell’Isola Borghese, «terrorizzati da ciò che viveva sott’acqua». O più recentemente il presunto avvistamento a Punta San Vigilio, nell’estate del 1965. Durante le riprese di Italia Uno, nei pressi dell’Isola del Garda a 50 metri di profondità furono individuati dei buchi di 40 centimetri di diametro che assomigliano ai «forami», le tipiche tane scavate nel fango dalle anguille, ma molto, molto più grandi. L’episodio catturò la curiosità anche della tedesca «Zdf», la più importante tv pubblica tedesca, con un reportage dedicato al lago di Garda. IL CELEBRE conduttore televisivo e scrittore britannico, salperà oggi dalle coste gardesane per dirigersi in barca con la sua proverbiale canna da pesca e la troupe al seguito, nelle zone dove in passato qualcuno giura di aver avvistato il fantomatico pesce o serpentone gigante. Top secret le location delle riprese, anche se i bene informati giurano di avere visto Jeremy Wade lunedì con tecnici e cameramen, aggirarsi nei pressi della penisola di Sirmione e ieri in alto Garda, al largo dei Minatori, lo specchio d’acqua davanti al bivio per la Forra di Tremosine. LA PUNTATA gardesana sui misteri che si annidano sui fondali del più grande lago italiano, verrà trasmessa sugli schermi in primavera, nella nuova serie (la decima) del famoso programma. Invariato il format: Wade si cimenterà nella ricerca di creature d’acqua dolce ritenute pericolose come piranha giganti, pesci mangiatori di uomini e squali di fiume. O mostri: perchè no? •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1