CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.09.2018

Al «Pla Lònc» la domenica è partigiana

La grande spianata a 1800 metri di quota che ospiterà il raduno
La grande spianata a 1800 metri di quota che ospiterà il raduno

L’Anpi della Valsaviore e dell’Alta Valle Camonica, in cabina di regia per l’ottava volta, lo definiscono un raduno per «la democrazia e l’antifascismo». Si rinnova domani l’appuntamento con il ritrovo nella vasta spianata ai 1800 metri di «Pla Lònc»; ritrovo e rievocazione dello storico concentramento di civili e di partigiani della 54esima Brigata Garibaldi che lottavano per «la conquista di un futuro libero e democratico». Alle ore 10 del 3 settembre 1944, ed erano trascorsi appena due mesi dal criminale incendio di Cevo, tantissima gente della Valsaviore salì al «Pla Lònc» e stette per l’intera giornata accanto ai «garibaldini». L’AVVOCATO Leonida Bogarelli di Verolanuova, allora ventitreenne, vice commissario di guerra della brigata, ebbe a scrivere: «Nella grande radura vi era tutto un popolo e, si può dire, quella che doveva essere la patria dell’imminente domani. Vi erano lombardi, siciliani, pugliesi, romani e i fratelli stranieri, tutti eroici combattenti per la libertà e l’indipendenza del popolo italiano. Ormai garibaldini e popolazione erano un tutt’uno». Settantaquattro anni dopo i fatti del ’44 si ritroveranno di nuovo al «Pla Lònc» i pochi superstiti di quell’esaltante esperienza vissuta. Sarà Laura Alghisi, coordinatrice della sezione Anpi di Verolavecchia intitolata proprio a Bogarella, a tenere il discorso ufficiale, mentre porteranno il loro saluto anche i rappresentanti del comitato provinciale di Brescia e le Fiamme Verdi della città. DOPO IIO del partigiano, nel pomeriggio la manifestazione continuerà con «Voci della Resistenza», parole e musiche dette da Marina Corti e suonate alla chitarra da Bruno Podestà. In occasione del raduno di domani Promo Cevo organizza un servizio di bus navetta, che presterà servizio dalla pineta di Cevo dalle 7 alle 10 e trasporterà gli interessati fino all’imbocco del sentiero sopra Saviore che conduce al «Pla Lònc». •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1