CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

24.12.2017

Racchette e ciaspole, un inverno sulla neve

Con la neve in Valcamonica riparte la stagione delle ciaspolate
Con la neve in Valcamonica riparte la stagione delle ciaspolate

Lino Febbrari Per ovviare alle inevitabili sovrapposizioni di date che alla fine in termini numerici portavano solo a danneggiare due o più realtà, nella primavera del 2014, tutti (o quasi tutti) gli organizzatori di raduni scialpinistici della Vallecamonica si sedettero attorno a un tavolo e di comune accordo stabilirono di stilare un unico calendario. È STATO COSÌ anche per questa stagione invernale, con il cartellone che si è ulteriormente arricchito arrivando a raggruppare ben 18 appuntamenti all’insegna dello sport e del divertimento. «Siamo davvero soddisfatti - afferma Luigi Sterli, anima del comitato che coordina tutti gli eventi - perché altre associazioni hanno deciso di condividere il nostro intento iniziale e quest’inverno il nostro circuito toccherà 15 comuni della Valcamonica». Come nelle precedenti edizioni comunitarie, i raduni saranno patrocinati dalla Comunità Montana e ciascuno di essi avrà differenti caratteristiche e grado di difficoltà. «Ci sono alcuni appuntamenti ai quali solitamente prendono parte poche decine di persone specializzate, diciamo così, nel compiere escursioni alle quote più elevate - spiega Sterli - Altri invece, cosiddetti di massa, dove migliaia di scialpinisti o amanti delle racchette da neve, molti dei quali alle prime armi, si ritrovano in un fazzoletto di territorio per compiere una bella e semplice passeggiata immersi nella natura». LE PRIME DUE USCITE in programma sono previste entro la fine del 2017. La sera di venerdì 29 dicembre si terrà la «Ciaspulenta» in Valsaviore, mentre sabato 30 toccherà alla «Caminada de ‘m bòt» di Sonico, altra escursione con le ciaspole, questa volta però nel primo pomeriggio. A gennaio si partirà invece con un doppio appuntamento il giorno dopo l’Epifania: a Paspardo l’edizione numero 22 del raduno scialpinistico del «Colombé», a Prestine invece, in territorio di Bienno, la seconda edizione della «Ciaspolada in Campolaro». L’onere e l’onere di archiviare la stagione toccherà infine, domenica 11 marzo, a «Caspolando nelle valli di Sant’Antonio», che si terrà a Corteno Golgi. Oltre ai 18 raduni prefissati, il dépliant ospita tre appuntamenti della vicina Val di Scalve, che si terranno rispettivamente il 5 gennaio a Vilminore, il 27 gennaio a Colere e il 3 marzo a Schilpario. Tuttavia per saperne di più basta sfogliare il volantino distribuito in migliaia di copie in tutta l’area camuna e quanto alle iscrizioni è sufficiente consultare il web. Per chiunque si voglia iscrivere a una delle manifestazioni ci sono due possibilità: la pagina Facebook Raduni di Vallecamonica e il sito web radunivallecamonica.it. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1