L'EVENTO

Capitale della Cultura, tre giorni di grande festa in città per il via: il programma

di Redazione Web
Venerdì 20 gennaio l'apertura con Mattarella. Sabato 21 in piazza Loggia l'esibizione di Francesco Renga, Fausto Leali, Frah Quintale, Coma_Cose, Mr.Rain. Domenica 22 Cristicchi al Sociale e il concerto dell’orchestra The Swingin’ Hermlins al Grande
La presentazione dei primi tre giorni di eventi per Capitale della cultura
La presentazione dei primi tre giorni di eventi per Capitale della cultura
La presentazione dei primi tre giorni di eventi per Capitale della cultura
La presentazione dei primi tre giorni di eventi per Capitale della cultura

Tre giorni di festa per celebrare Brescia e Bergamo Capitale italiana della cultura. Saranno il 20, 21 e 22 gennaio 2023, con due programmazioni diverse ma parallele tra le due città. Il palinsesto dell'evento inaugurale è stato presentato oggi in Loggia e sarà così articolato

Venerdì 20 gennaio: il via con Mattarella

La prima giornata è dedicata alla cerimonia inaugurale che si terrà nel pomeriggio, in contemporanea, al Teatro Grande di Brescia e al Teatro Donizetti di Bergamo. I due teatri saranno  in costante dialogo fra loro attraverso il posizionamento di due grandi ledwall. Oltre ai sindaci Emilio Del Bono e Giorgio Gori, e alle due assessore alla Cultura Laura Castelletti e Nadia Ghisalberti, sono stati invitati a partecipare anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Brescia e il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano a Bergamo.

Sabato 21 gennaio: la festa dei bambini, i cortei e lo show

Si inizierà al mattino con la grande festa dedicata ai bambini. Alle 11 piazza Loggia a Brescia, e in contemporanea in piazza Vittorio Veneto a Bergamo, migliaia di bambini delle scuole primarie delle due città (circa 1.500 per Brescia) si riuniranno per cantare insieme la canzone originale della Capitale italiana della cultura 2023 “Crescere insieme”, scritta e musicata da due autori bresciani e bergamaschi Paola Ceretta e Cristian Rocco, e l'inno d'Italia.

Dalle 16 quattro cortei colorati e festanti ciascuno condotto da un gruppo di bande musicali e accompagnati da 150 ballerini iscritti alle scuole di danza bresciane invaderanno la città: a Brescia le sfilate partiranno da piazza Garibaldi, Campo Marte, piazzale Arnaldo e via Vittorio Emanuele II per convergere in simultanea in piazza della Loggia.

Dalle 17.30, piazza della Loggia si trasformerà in un’arena per concerti. Con la sapiente conduzione dell’ormai bresciana d’adozione Ambra Angiolini e la direzione artistica di Massimo Bonelli, si esibiranno rigorosamente dal vivo - importanti artisti bresciani come Francesco Renga, Fausto Leali, Frah Quintale, Coma_Cose, Mr.Rain.

Alle 20, poi,  piazza della Vittoria si trasformerà  in una enorme videoinstallazione. Protagonista dell’evento sarà Groupe F, collettivo artistico francese rinomato in tutto il mondo per i suoi spettacoli pirotecnici con componenti artistiche e tecniche di altissimo livello, creati in occasione di grandi eventi mondiali. La serata si chiuderà in piazza Loggia con un altro concerto 

La grande festa del sabato terminerà in piazza della Loggia con un secondo concerto: in scena il meglio della scena musicale indipendente bresciana.

Domenica 22: la festa nei luoghi della cultura

Per finire, la festa si sposterà nei luoghi della cultura: musei, biblioteche, spazi espositivi saranno aperti gratuitamente o con speciali riduzioni per accogliere visitatori e pubblico con tante iniziative dedicate a tutti.

Il Teatro Telaio, dalle 10 alle 18 al Canossa Campus di via San Martino della Battaglia, propone uno spettacolo/installazione dal titolo “Arcipelago” dedicato alle famiglie.

A2A e Centro Teatrale Bresciano propongono Torneremo ancora – concerto mistico per Battiato, il nuovo e straordinario progetto di Simone Cristicchi e Amara che sarà al Teatro Sociale domenica 22 gennaio alle ore 17.30 (il ricavato al Banco dell'energia)

Alle 20 al Teatro Grande è affidata la chiusura della giornata e dell’inaugurazione della Capitale con il concerto dell’orchestra swing The Swingin’ Hermlins realizzato in collaborazione con 1000 Miglia.