CHIUDI
CHIUDI

24.11.2020

Foto di gruppo con polemiche

La fotografia rimossa da Facebook al centro di un’interrogazione
La fotografia rimossa da Facebook al centro di un’interrogazione

Dalla Festa del Ringraziamento alla sagra delle polemiche il passo è stato breve a Bagnolo. Nel mirino di un’interrogazione inviata al presidente del Consiglio comunale sono finite le foto postate sulla pagina Facebook del Comune, che immortalavano - sindaco in testa - la piccola folla di partecipanti. Immagini subito «rimosse» sotto la spinta dei commenti indignati di alcuni cittadini, ma prontamente riprese dal gruppo Bagnolo la Civica. «Le foto testimoniano la violazione delle norme anti-contagio relative agli assembramenti - si legge nell’interrogazione delle minoranze -. Le immagini sono state rimosse in seguito ai post di persone che segnalavano il caso». Renato Ferrari, capogruppo di Bagnolo la Civica, chiede se «dell’episodio sia stata portata a conoscenza la Polizia locale, chi e per quale motivo abbia proceduto alla rimozione dei commenti dalla pagina Facebook, considerato che il regolamento comunale prevede che chi commenta “potrà liberamente esprimersi in forma critica o propositiva“». Respinge le accuse il sindaco Cristina Almici: «Nessuna violazione e nessun assembramento. Si è trattato di un “incontro“ di un minuto, giusto il tempo di scattare la foto. Ho applicato i criteri dell’Ats: sotto i 15 minuti, non può essere considerato “assembramento“. Chissà perche - continua il primo cittadino di Bagnolo - la foto scattata il giorno prima in occasione della celebrazione della Virgo Fidelis, patrona dell’Arma dei carabinieri, non ha fatto così breccia...». Quanto alla foto «oscurata» sulla pagina Facebook, Cristina Almici spiega di averla tolta «semplicemente perché la polemica stava andando oltre. Non ho pensato che, eliminando l’immagine, sarebbero stati cancellati anche i commenti». •

C.REB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1