guida sicura

Esami tossicologici «lampo»: accordo tra Procura e Civile

di Paolo Cittadini

L'obiettivo è, come sottolinea il procuratore capo di Brescia Francesco Prete, quello di garantire «maggiori tutele alle vittime della strada, così come ha previsto il legislatore». È in questa direttrice che va il protocollo operativo siglato nelle scorse ore dalla Procura della Repubblica di Brescia e dagli Spedali Civili e che punta ad avere in tempi più brevi gli esiti degli esami tossicologici a cui vengono sottoposti gli automobilisti, e ovviamente tutti gli altri utenti della strada, coinvolti in incidenti stradali con feriti o dall'esito mortale. «Il protocollo – scrive il procuratore capo Francesco Prete – muove dall'esigenza di poter contare su un accertamento analitico estremamente rapido, ma qualitativamente affidabile, sul possibile stato di alterazione del conducente al momento del sinistro stradale». (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola