IN TRIBUNALE

Incidente nautico sul Benaco, niente telecamere in aula per il processo ai due turisti tedeschi

Il Comune di Salò ha ritirato la costituzione di parte civile, accolta quella della Comunità del Garda
Le due vittime del tremendo incidente sul Garda: Greta Nedrotti e Umberto Garzarella
Le due vittime del tremendo incidente sul Garda: Greta Nedrotti e Umberto Garzarella
Le due vittime del tremendo incidente sul Garda: Greta Nedrotti e Umberto Garzarella
Le due vittime del tremendo incidente sul Garda: Greta Nedrotti e Umberto Garzarella

Nuova udienza questa mattina davanti al tribunale di Brescia per la morte di Greta Nedrotti e Umberto Garzarella, i due giovani travolti l’estate scorsa  da un motoscafo sul quale viaggiavano i due tedeschi Patrick Kassen e Christian Teismann mentre erano fermi in barca sulle acque del Lago di Garda davanti a Salò. I due manager tedeschi sono imputati di omicidio colposo, naufragio e omissione di soccorso e nel corso del dibattimento saranno sentiti. In aula è presente solo Kassen, attualmente agli arresti domiciliari nel Modenese dopo essere finito anche in carcere. Il giudice Mauro Ernesto Macca ha negato attraverso un’ordinanza, qualsiasi ripresa e fotografia dentro e fuori l’aula. «Ritenuto che dalle riprese fotografiche ed audiovisive del dibattimento possa derivare pregiudizio alla decisione» scrive il giudice. Il Comune di Salo nel frattempo ritira la costituzione di parte civile dopo che l’assicurazione della barca dei due tedeschi ha comprato per il Comune gardesano un impianto radar in grado di monitorare il traffico dei natanti in tempo reale. Accolta dal tribunale la costituzione di parte civile della Comunità del Garda.