Si è spento padre Carraro Fu il vescovo del Garda

Monsignor Flavio Roberto Carraro
Monsignor Flavio Roberto Carraro
Monsignor Flavio Roberto Carraro
Monsignor Flavio Roberto Carraro

È spirato venerdì notte nell’infermeria dei Frati cappuccini a Conegliano, dove risiedeva dal 2017, padre Flavio Roberto Carraro, 90 anni, vescovo emerito di Verona. Un grave lutto non solo per la chiesa veronese, ma anche per il vicariato del lago bresciano (con le unità astorali di Sirmione, Desenzano, Lonato e Valtenesi) che fa èarte della Diocesi scaligera e che conservava del prelato, già da tempo cagionevole di salute, un caro ricordo. Fatale per Carraro è stata la polmonite che qualche giorno fa lo ha colpito e ha aggravato irrimediabilmente le sue condizioni di salute fino al decesso nella notte scorsa. Vescovo della Diocesi di San Zeno dal 1998 al 2007, dopo esserlo stato per due alla guida della Diocesi di Arezzo, Cortona San Sepolcro, era originario di Sandon di Fossò, nella città metropolitana di Venezia ma in diocesi di Padova. Entrato in seminario serafico a Rovigo a dieci anni, appena sedicenne iniziò il noviziato a Bassano del Grappa. Religioso dell'Ordine dei Frati minori cappuccini (due mandati di 6 anni), dal 1982 al 1994, fu ministro generale, guidando l'Ordine in tutto il mondo. Ordinato sacerdote nel 1957 dal patriarca di Venezia cardinale Angelo Giuseppe Roncalli, fu eletto vescovo di Arezzo-Crotona-Sansepolcro nel 1996 da papa Giovanni Paolo II. Durante il suo episcopato a Verona si svolse il Convegno nazionale della Cei alla presenza di Benedetto XVI. Padre Flavio era molto vicino ai giovani, che incontrò anche alla Giornata mondiale della Gioventù di Colonia, accompagnandovi tutte le sue parrocchie. •. S.Avi.